BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Preso lo scippatore che rapinava le vecchiette e le scaraventava a terra

Denunciato dalla Squadra Mobile un 19enne: segnalati episodi a Colognola e Loreto

Era diventato il terrore delle persone anziane e delle donne sole: negli ultimi venti giorni, a Bergamo, si erano verificati diversi scippi da parte di un soggetto che, dopo aver strappato con violenza le borse alle vittime, si era dato alla fuga. In uno dei casi – lo scorso fine settimana, nel quartiere cittadino di Colognola – la vittima, una signora del 1936, era stata trascinata a terra, ed in conseguenza della brutta caduta e di un calcio sferrato dal malvivente per impossessarsi del bottino, era stata trasportata al Pronto Soccorso in “codice giallo”, con una prognosi di 20 giorni per trauma all’emitorace ed all’anca.

Tutte le vittime avevano dato un’identica descrizione del giovane: un ragazzo di circa 20 anni, magro, con un giubbotto blu con cappuccio. Per questo la Sezione “Reati contro il patrimonio” della Squadra Mobile, che si occupa proprio di furti e rapine, ha iniziato a monitorare le vie cittadine alla ricerca del soggetto.

Mercoledì mattina, 4 dicembre, un agente libero dal servizio ha individuato nel quartiere di Monterosso un giovane che corrispondeva perfettamente, per caratteristiche fisiche ed abbigliamento, al soggetto in discussione, e lo ha bloccato. Il giovane, nato nel 2000 e con precedenti specifici, è stato condotto in Questura, dove inizialmente negava ogni addebito.

Tuttavia, anche a seguito della perquisizione domiciliare, messo alle strette ha ammesso le proprie responsabilità, facendo anche ritrovare una borsa sottratta ad inizio del mese di novembre a Loreto, quando per impossessarsene aveva rapinato spingendo a terra una donna del 1961. La borsa era nascosta in una folta siepe, che l’autore indicava con certezza agli operatori della Squadra Mobile.

Il giovane è stato denunciato alla competente Autorità giudiziaria per più episodi di rapina e lesioni. Sono in corso accertamenti di polizia giudiziaria finalizzati ad appurare se il ragazzo sia autore di altri simili episodi, magari non denunciati dalle vittime.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.