BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Polizia nelle scuole con il cane Quan: trovata droga tra i ragazzi

I controlli proseguiranno al fine di arginare il fenomeno ed evitare che sostanze stupefacenti siano introdotte negli Istituti Scolastici

Più informazioni su

Mercoledì mattina sono proseguiti i controlli della Polizia di Stato, disposti dal Questore Maurizio Auriemma nell’ambito del progetto “Scuole Sicure” finalizzati al contrasto del fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti nelle vicinanze degli Istituti Scolastici e nei luoghi di arrivo e partenza dei mezzi pubblici utilizzati da migliaia di studenti per raggiungere le scuole.

Nel corso dei controlli, è stata utilizzata un’unità cinofila della Polizia di Stato, con il cane Quan, che ha già dimostrato la sua abilità nella ricerca di sostanze stupefacenti. Quan ha individuato due studenti, uno del 2000 e uno del 2001 in possesso di sostanze stupefacenti a cui sono stati sequestrati rispettivamente 0,51 e 0,41 grammi di hascisc con segnalazione alla Prefettura ex articolo 75 DPR 300/90.

droga polizia

Successivamente il fiuto di Quan ha portato gli operatori verso un cittadino straniero, M.M. Del 1999, irregolare in Italia, che nei pressi dell’ingresso dell’Istituto Scolastico Vittorio Emanuele stava parlando con alcuni giovani. Alla vista dell’unità cinofila il cittadino senegalese si è dato ad immediata fuga cercando di sfuggire al controllo.

La pronta reazione degli operatori ha portato al fermo del soggetto trovato in possesso di grammi 23.17 di hascisc e 4.73 di marijuana suddivisi in dosi pronte per la cessione. Il cittadino straniero, a cui è stata sequestrata la somma di 85 euro provento attività spaccio, è stato tratto in arresto e posto a disposizione Autorità Giudiziaria per direttissima domani mattina.

I controlli proseguiranno al fine di arginare il fenomeno ed evitare che sostanze stupefacenti siano introdotte negli Istituti Scolastici. Le verifiche saranno estese in tutte le aree dove insistono le scuole al fine di sottoporre a controllo un numero sempre maggiore di persone.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.