BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La figlia del droghiere “Gambù” lascia al Comune di Treviglio 6 milioni di euro

La donna è morta nei giorni scorsi a 88 anni: non aveva eredi diretti, così ha firmato l'importante lascito per il proprio paese, vincolato però alla costruzione di case per persone invalide

Sei milioni al Comune di Treviglio “per costruire case per le persone invalide”, altri 50mila alla chiesa di San Francesco “per messe perpetue”. È il contenuto del testamento di Carla Giuliani, della Drogheria Giuliani di Treviglio, che nei giorni scorsi è stato aperto dal notaio Stefano Finardi dopo la morte della signora, molto conosciuta in paese per via della fiorente bottega di via Roma, angolo viale del Partigiano, che aveva ereditato dal padre Achille Giuliani, da tutti conosciuto come “ol Gambù” per via di quella menomazione alla gamba.

La signora Giuliani non aveva eredi diretti (il marito Alberto Caffetti è morto nel 2011), ma un patrimonio molto importante: tra conti correnti e proprietà si contano poco più di 6 milioni di euro.

La parte più importante finirà nelle casse del Comune di Treviglio, con un vincolo ben preciso: serviranno per costruire case per invalidi in via Gera d’Adda, dove si trovano i terreni di proprietà della donna.

Quello delle persone invalide è un tema che è sempre stato molto a cuore alla signora Giuliani, che si è sempre presa cura del padre con una gamba menomata.

Un’altra parte del lascito, 50 mila euro, finirà invece alla chiesa di San Francesco, nel quartiere Ovest dove viveva, “per messe perpetue” a ricordo suo, del marito, del padre Achille e di altri conoscenti di famiglia.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.