BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Esternalizzazioni Ubi, Salvoldi (Cisl): “Soddisfatti per l’accordo raggiunto”

L'operazione coinvolge 102 dipendenti - cui vanno sommati 95 dipendenti in distacco - su vari poli del gruppo (per Bergamo i dipendenti coinvolti sono 29).

“Per tutti è previsto il riconoscimento del contratto nazionale del credito, sarà garantita loro la contrattazione integrativa per i prossimi 5 anni, e se dovessero verificarsi tensioni occupazionali nei prossimi 15 anni potranno chiedere di rientrare nel gruppo Ubi. La possibilità di rientro è prevista anche nei casi di diversa dislocazione della sede operativa (oltre i 75 km), di trasferimento dei rapporti di lavoro (a vario titolo) ad una nuova società – salvo che questa non si impegni all’applicazione dell’ accordo – o di mancato rinnovo del contratto di fornitura. Si tratta a tutti gli effetti di un’intesa che migliora quelle raggiunte finora in tema di esternalizzazioni”.

Giovanni Giacomo Salvoldi, segretario First Cisl Bergamo commenta positivamente l’accordo raggiunto con Ubi Banca relativamente all’esternalizzazione di rami d’azienda che confluiranno nelle newco di Accenture e Bcube.
“Pur ribadendo la nostra totale contrarietà ad operazioni che comportino l’uscita dal perimetro di lavoratrici e lavoratori esprimiamo soddisfazione per le garanzie ottenute e per il mantenimento dell’area contrattuale”.

L’operazione coinvolge 102 dipendenti – cui vanno sommati 95 dipendenti in distacco – su vari poli del gruppo (per Bergamo i dipendenti coinvolti sono 29).

“In un momento come quello attuale, in cui stiamo trattando sul rinnovo del contratto nazionale, non è stato certamente facile portare a casa questi risultati” – aggiunge Salvoldi -. “Queste tutele sono state estese anche ai colleghi già coinvolti in analoghe operazioni per le quali avevamo sottoscritto precedenti accordi nel gruppo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.