BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Super Mario e Ilicic affondano il Brescia: il derby è dell’Atalanta

L'Atalanta torna a vincere il derby dopo 18 anni e lo fa con una prestazione superiore al Brescia

Più informazioni su

L’Atalanta torna a vincere il derby dopo 18 anni e lo fa con una prestazione superiore al Brescia. Si temeva la disperazione delle Rondinelle causata dalla posizione in classifica e dal momento negativo in generale che ha colpito la squadra di Grosso. Invece la Dea ha subito messo le cose in chiaro, aggredendo un Brescia posizionato tutto dietro la linea della palla, incapace per buona parte della sfida di uscire dalla propria metà campo.

Grazie al risultato ottenuto al Rigamonti, la formazione bergamasca allunga la propria striscia di imbattibilità esterna (14 gare consecutive senza sconfitte), mentre le Rondinelle rimandano ancora tra i fischi la prima vittoria casalinga della stagione. Nonostante la stanchezza comprensibile, la poca lucidità in alcune circostanze che potevano chiudere prima la pratica, i Gasp Boys tornano a ruggire in campionato.

Ora ci sarà una settimana intera per preparare la prossima sfida, al Gewiss Stadium arriva la rivelazione Verona.

Le pagelle nerazzurre.

Gollini 6,5: Ci mette una pezza una volta, ma basta per essere decisivo sulla girata potente di Balotelli nel momento migliore del Brescia.

Djimsiti 6,5: All’nizio si addormenta con il pallone tra i piedi per un paio di volte, poi soprattutto nella seconda frazione di gioco non perde mai la bussola e sbaglia poco, a livello tecnico è uno dei più lucidi.

Palomino 7: Prosegue a gonfie vele il suo periodo d’oro. Grande recupero su Tonali lanciato nello spazio nel primo tempo, nella ripresa non commette grandi sbavature e tiene la posizione bene.

Masiello 6,5: Torna titolare dopo la trasferta di Manchester, non disdegna anche se a volte Romulo e Bisoli lo saltano creando apprensione. Serve a Malinovskyi una splendida palla in verticale nell’occasione del palo dell’ucraino.

Castagne 7: Sempre in costante appoggio sulla destra, fornisce l’assist per il primo gol offrendo un cross al bacio che Pasalic non spreca.

De Roon 5,5: La grinta e la sicurezza ci sono, a volte troppa sicurezza forse. Due palle sanguinose perse a centrocampo nel primo tempo portano a due ripartenze delle rondinelle. Ad inizio ripresa, causa stanchezza e poca lucidità, lascia il terreno di gioco. (Freuler 6: Poco dopo esser entrato Gasperini perde le staffe e vorrebbe mangiarselo per la sua leziosità, poi diventa utilissimo in mezzo al campo in entrambe le fasi.)

Pasalic 8: L’uomo che sta diventando imprescindibile per Gasperini, una duttilità tattica impressionante. Anche se gioca da mediano si inserisce che è una meraviglia. Gran merito della vittoria è suo, nel primo caso è bravo a eludere Cistana, mentre la seconda rete è un gioiello di tacco.

Gosens 6,5: Sempre propositivo anche se è molto difficile trovare le giuste combinazioni contro un Brescia schierato in assetto ultra difensivo per larghi tratti di match. Prende un colpo alla testa ed è costretto ad abbandonare i compagni. (Hateboer SV)

Gomez 6,5: Nei primi 45 minuti sbatte sulla retroguardia biancoazzurra, prova qualche dai e vai ma spesso con poca efficacia. Nella ripresa è colui che sente maggiormente le fatiche di coppa, si vede poco ma cerca sempre di far salire la squadra.

Ilicic 7,5: È l’elemento di maggiore imprevedibilità, prova varie volte la conclusione ma non riesce mai a trovare il giro giusto. Serve a Pasalic un assist intelligente per il secondo centro del croato mentre nel finale ha ancora forza per anticipare Martella e fiato per fare 80 metri di volata per il 3-0 definitivo.

Muriel 6: L’esordio è promettente con una bella giocata a liberare Ilicic, qualche combinazione più o meno riuscita, un tiro di controbalzo alzato da Joronen. Il match (La gara, sinonimo) si fa duro perché il Brescia sta arroccato davanti al fortino e trovare dei varchi diventa molto difficile. (Malinovskyi 6,5: il suo ingresso è frizzante, anche se a volte quel pizzico troppo lezioso. Sfortunato quando colpisce il legno con una bella conclusione di piede debole)

All. Gasperini 7

Brescia: Joronen 6; Mangraviti 5(Morosini SV), Cistana 5, Chancellor 5,5; Sabelli 5,5 , Romulo 6, Tonali 5,5, Ndoj 4,5(Bisoli 6) , Martella 5 ; Balotelli 5,5 , Torregrossa 5(Donnarumma SV).
ALL. Grosso 4,5

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.