BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Un referendum per decidere se rinnovare il contratto a Trenord”

La proposta del consigliere regionale Niccolò Carretta (Lombardi Civici europeisti): martedì sarà sul tavolo del presidente Fontana

Sulla possibilità di indire un referendum, il consigliere regionale Niccolò Carretta era stato chiaro anche in passato: “Se l’attuale situazione di Trenord dovesse persistere, non escludiamo che in futuro si possa dare parola ai cittadini per chiedere loro un giudizio sul trasporto ferroviario”.  Evidentemente la situazione non è cambiata, tant’è che martedì 3 dicembre la proposta sarà sul tavolo di Regione Lombardia.

Il gruppo Lombardi Civici Europeisti – si legge nel testo dell’ordine del giorno – “impegna il presidente e la giunta regionale a promuovere un referendum consultivo (come già successo per l’autonomia della Lombardia, ndr) circa il rinnovo o meno del contratto di servizio tra Regione Lombardia e Trenord per l’effettuazione dei servizi di trasporto regionale”. Non solo, il documento fa anche riferimento alla promozione, anche in via sperimentale, dell’affidamento del servizio “tramite gara aperta anche a soggetti europei, selezionando alcuni lotti di particolare interesse nella suddivisione dell’appalto”.

La proposta è stata lanciata sabato 30 novembre, simbolicamente davanti alla stazione di Bergamo, meta ogni giorno di migliaia di pendolari. “I comitati e i sindacati di settore – prosegue il documento – denunciano con forza e da anni la scarsità di investimenti nel parco rotabile, nella carenza di organico del personale Trenord, nella manutenzione ordinaria e straordinaria del sistema trasporti oltre che del grado di affidabilità del servizio” tra “frequenti soppressioni, disagi e guasti ai sistemi di condizionamento”. Per questo ritengono “doveroso e urgente per Regione Lombardia ascoltare le continue richieste di un cambio circa la gestione e la qualità del servizio regionale ferroviario”.

Lo stesso ordine del giorno sarà presentato su iniziativa di diversi consiglieri e liste nei Comuni di Alzano Lombardo, Bergamo, Caravaggio, Levate, Mapello, Seriate, Stezzano, Sotto il Monte, Romano di Lombardia e Treviglio.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.