BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Juan Paradell Solé, l’organista del Papa, in concerto a Osio Sotto e a Leffe

L’organista titolare della Cappella musicale pontificia “Sistina” suona regolarmente nelle celebrazioni liturgiche del Papa nella Basilica di San Pietro in Vaticano

Doppio appuntamento con la grande musica in provincia di Bergamo. Il maestro Juan Paradell Solé, organista titolare della Cappella musicale pontificia “Sistina” che suona regolarmente nelle celebrazioni liturgiche del Papa nella Basilica di San Pietro in Vaticano.

Il musicista sarà protagonista di due concerti per organo. Il primo alla chiesa parrocchiale di San Zenone a Osio Sotto, il secondo nella parrocchia di San Michele Arcangelo a Leffe.

L’appuntamento di giovedì 5 dicembre è per le 20,30. L’evento, promosso dall’assessorato alla cultura del Comune di Osio Sotto e dalla Parrocchia San Zenone di Osio, s’inserisce nell’ambito della settima rassegna che ha già visto esibirsi diversi organisti locali lo scorso 24 novembre. “È un onore ospitare un organista di fama internazionale come Juan Paradell Solé – dichiara l’assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili del Comune di Osio Sotto, Daniele Pinotti –. Un concerto del genere contribuisce ad elevare il livello qualitativo degli appuntamenti culturali offerti alla nostra comunità. Avremo modo di sentire l’organo di scuola Serassi della nostra Chiesa Parrocchiale suonato al pieno delle sue potenzialità”.

Venerdì 6 dicembre, alle 20.30, il maestro Paradell sarà invece ospite d’onore alla parrocchia San Michele Arcangelo di Leffe, grazie al contributo di un privato cittadino col supporto del Comune e della Parrocchia. “Nella nostra comunità possediamo due organi magnifici, uno in Parrocchia e uno nella chiesa di San Martino. Invitiamo spesso maestri ad esibirsi per dare lustro a quanto ci hanno lasciato i nostri avi – sottolinea il parroco di Leffe, don Giuseppe Merlini –. Anche il 6 dicembre avremo l’onore e la gioia di far suonare l’organo Bossi, del quale stiamo anche prevedendo un lavoro di pulitura e ripristino e questo concerto mostrerà le sue caratteristiche e potenzialità oltre che la necessità dell’intervento in previsione. Ringrazio già da ora chi ha voluto portare a Leffe il maestro Juan, permettendoci di passare una serata culturalmente e musicalmente memorabile”.

Juan Paradell Solé, organista titolare della Cappella musicale pontificia “Sistina”, è anche primo organista emerito della Basilica papale di Santa Maria Maggiore in Roma, docente di organo e canto gregoriano presso il Conservatorio di musica “Refice” di Frosinone, presidente onorario dell’Associazione “Settembre Organistico Fabrianese” e presidente onorario dell’Associazione “Les Amis de l’Orgue Merklin d’Obernai” (Alsazia). Paradell inizia lo studio della musica nella sua città natale, Igualada (Barcellona) in Spagna, con il gregorianista padre Albert Foix, e lo studio dell’organo con la professoressa Montserrat Torrent al Conservatorio di musica di Barcellona.

Nel 1973 si trasferisce a Roma per proseguire gli studi di organo e composizione con il maestro monsignor Valentí Miserachs, diplomandosi sotto la sua guida in Organo e Composizione Organistica. Successivamente si è perfezionato per un periodo di tre anni in Germania con il professor Günther Kaunzinger. Svolge un’intensa attività concertistica in Europa, Russia, Siria, Stati Uniti, Sud America, partecipando ad importanti Festival organistici internazionali.

Ha registrato per la Rai, la Radio Vaticana, la Deutschland Radio di Berlino, Bayerischer Rundfunk, Radio São Paulo (Brasile), “Catalunya Música”, nonché per alcune emittenti televisive locali, italiane e spagnole. Con il Coro “Polifonisti Romani” ha inciso due CD con musiche di Perosi e Miserachs. Ha registrato inoltre un CD a due organi per l’etichetta francese Pamina e numerose incisioni per la ElleDiCi. E ancora vari CD e DVD con la Cappella Musicale Pontificia “Sistina”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.