BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Covo nasce la pista da motocross, la prima in Bergamasca

Già organizzata per le gare di portata nazionale e, in futuro, anche per quelle internazionali.

Dopo una lunga trafila burocratica, Covo avrà la sua pista da motocross. L’ultimo passo, prima della realizzazione, è stato effettuato durante l’ultimo Consiglio Comunale, con l’approvazione del SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) in variante al Piano di Regolazione Territoriale.

L’area, situata in prossimità della Strada Provinciale 2 (SP2), era in ambito agricolo mentre, da qualche giorno, è stata trasformata.

Non può che essere soddisfatto il primo cittadino di Covo Andrea Capelletti: “L’iter è durato tre anni, ci sono state varie verifiche, servivano poi le conferme di alcuni enti ma il Comune ha sempre creduto al progetto di Matteo Pesenti. Per la realizzazione non serviranno grandi opere ma solo una pista in terra battuta, una collinetta di terra per attutite l’impatto acustico, un’area composta da piante, tutte le misure di sicurezza e i parcheggi”.

pista motocross covo

Tempo permettendo, i lavori potrebbero terminare per marzo del 2020 e le prospettive sono più che buone: “Questa sarà la prima pista di motocross nella bergamasca. È già pronta per le gare di portata nazionale e, in futuro, anche per quelle internazionali. Ciò potrà dar risalto al Comune di Covo sia a livello sportivo sia riguardo alle altre attività – spiega Capelletti – come quelle ricettive o legate alla ristorazione”. Non può che essere contento anche Matteo Pesenti, il titolare e autore del progetto: “Abbiamo tenuto duro, abbiamo lavorato sodo e siamo arrivati alla fine. Tutto è iniziato nel 2016 con le valutazioni ambientali poi ci sono state varie procedure e, infine, il progetto è stato approvato. In passato c’era una pista a Fornovo, – continua Pesenti – mentre da anni si cerca di crearne una ma è difficile e lungo avere l’autorizzazione. Questa di Covo sarà l’unica nella bergamasca, è già pronta con le distanze e le misure per le gare nazionali. Con l’aggiunta dell’area paddock (luogo dove stazionano gli elementi ausiliari delle diverse scuderie) – conclude Pesenti – si potranno disputare anche le gare internazionali”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.