BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Autopsia e perizia cinematica per chiarire il tamponamento mortale di Graziano

Non è ancora chiaro come sono andate esattamente le cose poco prima delle 4.30 di lunedì mattina lungo l'autostrada A4

Non è ancora chiaro come sono andate esattamente le cose poco prima delle 4.30 di lunedì mattina lungo l’autostrada A4 dove ha perso la vita Graziano Totis. Per fare luce sul tamponamento in cui è morto il 35enne di Monasterolo del Castello, il pubblico ministero Chiara Monzio Compagnoni disporrà l’autopsia sul cadavere e la perizia cinematica.

Incidente mortale in A4

Graziano stava tornando da Milano, dove si era trasferito da tre mesi per convivere con la sua ragazza. Intorno alle 4 era partito con la sua Dacia Duster nera per raggiungere Monasterolo, dove si recava ogni mattina per fare colazione con la mamma Luisa, prima di iniziare a lavorare come piastrellista per una ditta di Casazza.

Poco prima delle 4.30, però, il 35enne ha perso la vita in uno schianto avvenuto nei pressi della stazione di servizio Brembo Sud. Nel tratto tra Capriate San Gervasio e Dalmine, in direzione Venezia, il piccolo Suv di Totis è stato tamponato in modo violento da un furgone, un Volkswagen Caravel bianco guidato da un 39enne di Inzago (Milano).

Dalle prime ore dopo l’incidente, magistrato e agenti della Polizia Stradale di Seriate (competenti per il territorio bergamasco della A4), sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’impatto.

L’esame autoptico, che sarà effettuato all’ospedale Papa Giovanni dove è stata portata la salma, servirà a chiarire lo stato fisico di Totis al momento dello scontro, in particolare se possa avere avuto un malore che ne abbia causato uno sbandamento improvviso.

Con la perizia cinematica, effettuata da un perito, il magistrato intende invece stabilire a quale velocità andavano i due mezzi coinvolti, il punto esatto in cui è avvenuto il contatto e se ci sono state frenate o altre manovre da parte dei conducenti.

Incidente mortale in A4

Oltre alla vittima, il bilancio del sinistro riporta anche due feriti, gli occupanti del furgone: a fianco dell’uomo alla guida c’era un 30enne. Sono stati trasportati in ambulanza all’ospedale Papa Giovanni e alle Cliniche Gavazzeni, ma le loro condizioni non destano preoccupazioni.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.