Piazza Brembana, crolla una parte di strada in centro al paese - BergamoNews
Lunedì sera

Piazza Brembana, crolla una parte di strada in centro al paese video

Interessata una parte di via Locatelli. Sul posto anche ambulanza e carabinieri. Impiegato un cane specializzata nelle ricerca delle persone

Le immagini sono impressionanti. Riprendono il crollo avvenuto a Piazza Brembana intorno alle 21 di lunedì sera, 25 novembre: una cinquantina di metri di via Locatelli (all’altezza di un attraversamento pedonale) è crollata, da un’altezza di circa 8 metri sulla sottostante via Tiro a Segno, vicino al deposito degli autobus di linea, a centocinquanta metri dall’inizio della pista ciclabile.

leggi anche
  • Allerta maltempo
    In Bergamasca 4mila famiglie a “rischio elevato” per frane, 9mila per alluvione
    L'alluvione in Val Serina

Sul posto è intervenuta un’ambulanza, oltre ai vigili del fuoco di Zogno e i carabinieri di Piazza Brembana e Branzi. Sul luogo è stato fatto intervenire un cane da ricerca, un border collie (vincitore di campionati del mondo di ricerca) appartenente al gruppo cinofilo alpini Argo, per scongiurare l’eventuale presenza di feriti. La causa del cedimento sarebbe dovuta al crollo di alcuni massi di innalzamento di un muro di cemento armato, realizzato a fine anni Sessanta, per l’ampliamento della sede stradale.

Probabilmente sono crollati perché non fissati correttamente al vecchio muro della ferrovia. Interviene in questo momento un’impresa edile locale per rimuovere i detriti e scongiurare la presenza di feriti. Una volta tolti detriti, bisognerà verificare lo stato della carreggiata. Il transito degli autobus sarà in via Aldo Moro.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it