BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Zanetti deve ritrovare fiducia: sconfitta dal Bisonte

Cede nel quarto e lascia la vittoria a Firenze.

Più informazioni su

La Zanetti non riesce a rubare punti nella tana de Il Bisonte, non trova la necessaria continuità e dopo un secondo set sfuggito ai vantaggi, un terzo set autoritario, cede nel quarto e lascia la vittoria a Firenze.

In panchina, a guidare la Zanetti, c’è Daniele Turino, Matteo Prezioso è il vice allenatore. In campo scendono Smarzek, Olivotto, Melandri, Mirkovic, Loda, Mitchem e il libero Sirressi. Il Bisonte schiera Alberti, Foecke, Daalderop, Fahr, Dijkema, Nwakalor e il libero Venturi.

La Zanetti parte decisa, Firenze, dopo un avvio in difficoltà, risponde con Nwakalor e Foecke. Turino tenta il cambio di diagonale con Prandi e Van Ryk dopo aver inserito Samara per Mitchem, risale da 11-17 a 14-18. Firenze riprende la marcia, ma Bergamo torna di nuovo a avvicinarsi con Samara, 18-20. Rientrano Mirkovic e Smarzek quando Firenze va +3 e si lancia decisa alla conquista del set.

La squadra di Bergamo riprende ad alto ritmo, forza il servizio, mette in difficoltà la ricezione di Firenze e con il muro di Melandri va avanti 8-7. Riesce a tenere Il Bisonte a distanza e con Olivotto prima e Mitchem dopo è 15-11. Le padrone di casa agganciano con Foeke e sorpassano con Fahr. Prima Van Ryk e poi Prandi tornano in campo. Il finale di set è in volata, con Bergamo che recupera il gap e va 21-21, Melandri mura e riporta la Zanetti avanti. Al 23-22 di Mitchem risponde ancora Foecke, Prandi conquista il primo set ball, Olivotto il secondo, Van Ryk il terzo, Daalderop a muro conquista il primo per Firenze ottimizzato dal muro di Alberti per il 28-26 che porta Firenze sul 2-0.

Zanetti riparte con Prandi in regia e in diagonale con Van Ryk, Santana per Daadlderop dall’altra parte della rete. Le rossoblù si tengono avanti (7-2) e con un ace di Mitchem e un attacco di Loda vanno a +8 (11-3). Santana accorcia (12-8 per la Zanetti), la marcia di Bergamo riprende con Van Ryk e procede, con le rossoblù brave ad amministrare il vantaggio (21-15). Santana risponde alla canadese (23-18) e rimette in corsa Il Bisonte. E’ ancora Prandi a conquistare la prima palla set, chiude Melandri alla seconda, 25-22.

Un buon avvio anche nel quarto set, Firenze e Bergamo a rincorrersi, Mitchem a spingere avanti (6-5), poi Firenze cambia passo e sale a +3. Accorciano Van Ryk e Loda, ma quando Santana riporta il +3, Mirkovic torna in cabina di regia (13-10 per le toscane). Dentro anche Samara per Loda (15-11 per Firenze), ma l’avanzata de Il Bisonte non si ferma (20-13 con Nwakalor). Chiude Foecke: 25-16.

Critica Laura Melandri: “Mi dispiace perché non siamo riuscite a esprimerci con continuità, dobbiamo ritrovare fiducia in noi: ci sono momenti di buio che non devono esserci. Il campo parla e determina la classifica perciò bisogna riconoscere i propri errori, esaminarsi e sapere che così non funziona. Sicuramente è cambiato qualcosa questa settimana con il cambio tecnico, però dobbiamo essere più unite in campo”

Il Bisonte Firenze-Zanetti Bergamo 3-1 (25-18, 28-26, 22-25, 25-16)

Il Bisonte Firenze: Santana 8, Alberti 5, Foecke 20, Degradi, Daalderop 8, De Nardi (L) n.e., Turco, Fahr 10, Dijkema 4, Nwakalor 25, Venturi (L), Maglio 1. Allenatore: Caprara

Zanetti Bergamo: Smarzek, Imperiali, Olivotto 8, Van Ryk 11, Sirressi (L), Prandi 4, Samara 4, Melandri 12, Mirkovic 1, Civitico, Loda 8, Mitchem 17. Allenatore: Turino

Arbitri: Simone Santi e Maurizio Merli saranno

Note
Durata set: 27’, 30’, 34’, 26’
Battute Vincenti: Firenze 2, Bergamo 5
Battute Sbagliate: Firenze 6, Bergamo 10
Muri: Firenze 16, Bergamo 5
Errori: Firenze 21, Bergamo 20

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.