Quantcast
Grand Prix, Giorgia Villa e le stelle della ginnastica orobica incantano l'Allianz Cloud - BergamoNews
A milano

Grand Prix, Giorgia Villa e le stelle della ginnastica orobica incantano l’Allianz Cloud

La 16enne di Brembate ha terminato la propria stagione prendendo parte alla tradizionale manifestazione organizzata dalla Federazione Ginnastica d'Italia

Si è chiusa sulle note del “Guglielmo Tell” la magica stagione di Giorgia Villa.

La 16enne di Brembate, medaglia di bronzo agli ultimi Mondiali, ha preso parte al Fastweb Grand Prix, tradizionale manifestazione di fine anno promossa dalla Federazione Ginnastica d’Italia.

Davanti allo sguardo attento del primatista italiano dei 100 metri Filippo Tortu, la capitana delle Fate ha accesso l’uggioso pomeriggio milanese incantando con la proprie acrobazie le giovani fan presenti sugli spalti all’Allianz Cloud.

In pedana con numerose stelle del movimento azzurro come l’argento iridato Marco Lodadio e le Farfalle della ritmica, la fuoriclasse orobica ha ripercorso i 150 anni di vita dell’organo esibendosi prima alle parallele e poi con una coreografia di gruppo al corpo libero.

Diversi i bergamaschi coinvolti nell’evento, fra i quali il ranichese Yumin Abbadini, i pilastri della Nazionale di ginnastica aerobica Paolo Conti, Sofia Cavalieri, Alice Pettinari, Giorgia Frigeni e il duo Andrea Colnago-Elisa Marras.

In occasione dei festeggiamenti per il compleanno dell’ente federale, si è svolto anche il “Trofeo 150 Anni, competizione che ha visto affrontarsi alcuni campioni della Nazionale Italiana contro alcuni diversi atleti provenienti da tutta Europa.

A mettersi in luce durante la kermesse sono stati in particolare Alexandra Agiurgiuculese, Martina Maggio, Desiree Carofiglio e Milena Baldassari che hanno condotto la formazione tricolore all’importante successo.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it