• Abbonati
La donazione

Due scaffali di libri per i piccoli ricoverati al Policlinico San Pietro

Dono dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche (OPI) di Bergamo, in collaborazione con la Libreria Giunti di Orio al Serio

Due scaffali pieni di centinaia di libri per bambini e ragazzi. Per imparare divertendosi e svagarsi durante le giornate di ricovero in ospedale. Sono stati donati all’Unità di Pediatria del Policlinico San Pietro dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche (OPI) di Bergamo. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con la Libreria Giunti di Orio al Serio, si inserisce nel progetto “Aiutaci a crescere, regalaci un libro”, promosso 10 anni fa dalla casa editrice Giunti per promuovere la lettura nelle scuole e nei reparti pediatrici di tutta Italia.

“Ogni anno come Ordine ci impegnano a sostenere dei progetti sociali. L’attenzione ai più fragili è una caratteristica che ci appartiene in primis personalmente per il lavoro che svolgiamo quotidianamente all’interno degli ospedali ma anche come scelta di categoria – afferma Gianluca Solitro, presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Bergamo, che ha sostenuto economicamente l’iniziativa -. Per questo, quando Giunti ci ha proposto l’iniziativa, abbiamo subito pensato ai reparti di pediatria e tra questi al Policlinico San Pietro”.

I libri sono stati scelti accuratamente: una sezione è dedicata appositamente a volumi che raccontano e fanno conoscere l’ospedale e gli infermieri in modo diverso, più allegro e meno spaventoso: un modo per un aiutare i piccoli degenti a superare le paure e abbattere le barriere che possono nascere nell’ambiente ospedaliero. Il progetto, poi, ha anche l’intento far riscoprire l’amore per i libri, la bellezza dello sfogliarli, distogliendoli – almeno per un po’ – da smartphone e tablet.

“Siamo molto grati all’Ordine degli infermieri di Bergamo e alla Libreria Giunti di Orio per questo prezioso dono e siamo certi che sarà molto apprezzato anche dai bimbi” dichiarano il dottor Ahmad Kantar, responsabile della pediatria, e il dottor Camillo Lovati, responsabile del Nido del Policlinico San Pietro. “Da anni abbiamo all’interno del reparto la “scuola in ospedale”: questi libri potranno essere strumenti utili anche per la nostra maestra Marina, che con passione e dedizione tutti i giorni si dedica ai nostri piccoli pazienti non solo per garantire continuità nell’offerta didattica durante la degenza e aiutarli a trovare un ruolo attivo per superare “l’isolamento” del ricovero in ospedale, ma anche per regalare loro momenti di distrazione, importantissimi per il benessere globale del bambino”.

La presenza di un’insegnante in corsia è una peculiarità dell’Unità di pediatria del Policlinico San Pietro. La Scuola in Ospedale al Policlinico è stata istituita nell’anno scolastico 1994/95 e si configura come servizio scolastico autorizzato, con un Protocollo d’intesa tra il Polo per il coordinamento delle Scuole in Ospedale della Provincia di Bergamo e l’Istituto Comprensivo di Ponte San Pietro. Ogni anno la scuola accoglie in media 270 degenti.

“La consegna dei libri è stato un momento molto emozionante, perché ha rappresentato la realizzazione di un progetto a cui abbiamo lavorato per mesi” racconta Alessandra, referente della Libreria Giunti di Orio al Serio. “Grazie al feeling spontaneo che si è creato tra il personale medico e infermieristico del reparto di pediatria, OPI e Giunti, uniti dalla speranza e dal desiderio comune di donare uno strumento di gioco, svago e conoscenza, questo progetto ora è diventato realtà”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI