BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gianluca Pasini: il giornalista? Sacrifici e compromessi, ma anche soddisfazioni

Il quinto incontro della BergamoNews Academy 4 ha avuto come ospite e docente Gian Luca Pasini, giornalista della Gazzetta dello Sport dal 1992

Giovedì 14 novembre al Liceo Lussana il quinto incontro della BergamoNews Academy 4: ospite e docente Gian Luca Pasini, giornalista della Gazzetta dello Sport dal 1992.

Pasini ha condiviso numerosi retroscena della professione e del suo percorso lavorativo, raccontando anche la sua visione del futuro del mestiere. Centrale è stato il tema della comunicazione e delle sfide che un giornalista deve affrontare al giorno d’oggi, in un mondo in cui è stato scalzato dal ruolo di unico intermediario tra la notizia e i lettori. Gli attori in gioco sono molteplici e lo scoop non basta più: un giornalista dovrebbe ricercare i “perché” che stanno dietro a una notizia, piuttosto che la notizia in sé.

A differenza del passato è diventato importantissimo un rapporto più diretto con i lettori, che apprezzano un parlare più diretto e l’essere messi a conoscenza dei “dietro le quinte” della notizie. Un mondo che, ancora oggi, è accessibile da pochi, tra cui i giornalisti di professione.

Tante le lezioni di vita ricevute dal mondo sportivo, tra cui l’arte della resilienza che, con le parole di Pasini, è la capacità di “non mollare mai, non arrendersi mai, non lasciarsi sopraffare”. Alle orecchie dei giovani presenti in aula ha infatti confessato come il lavoro di giornalista richieda una fortissima passione, perché tanti sono i sacrifici che si devono affrontare, parecchie le notti passate a scrivere pezzi e molti i compromessi a cui scendere controvoglia. Ma incalcolabili sono anche le soddisfazioni che si ricevono in cambio.

Ha concluso poi con una metafora, prendendo spunto da una delle regole non dette ma ampiamente riconosciute nel mondo sportivo: “Come uno è sul campo, così è nella vita”. Se vuoi quindi essere un giornalista di qualità, devi anche essere una persona di qualità. E non smettere mai di sognare.

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.