Quantcast
Tempo di bilanci per i piloti della Scuderia Fulvio Norelli - BergamoNews
A cura di

Scuderia Norelli

Motori

Tempo di bilanci per i piloti della Scuderia Fulvio Norelli fotogallery

Con la Sei Giorni Internazionale, disputata la scorsa settimana a Portimão (Portogallo), si è chiusa la stagione agonistica 2019 per i piloti della Scuderia Fulvio Norelli.

Con la Sei Giorni Internazionale, disputata la scorsa settimana a Portimão (Portogallo), si è chiusa la stagione agonistica 2019 per i piloti della Scuderia Fulvio Norelli.

Nel Campionato Mondiale Enduro il giovane cileno Ruy Barbosa, Campione Mondiale classe Youth (over 21) in carica, per il secondo anno schierato con i colori della Scuderia Fulvio Norelli, in sella alla Husqvarna 350 4T era impegnato a difendere il titolo nella classe J2 (FIM Enduro Junior 2 World Cup) ed ha chiuso al 3° posto nella classifica finale del Campionato che si è articolato su 14 giornate disputate in 7 prove, iniziate in Germania e proseguite in Portogallo, Spagna, Grecia, Italia con la Valli Bergamasche a Rovetta, Repubblica Ceca e Francia.

Al giovane Campione, passato dalla Husqvarna 125 2T, con cui si era laureato Campione Mondiale lo scorso anno, alla più impegnativa Husqvarna 350 4T, il 3° gradino del podio va un po’ stretto, visto che è stato distanziato dal 2° classificato per soli 5 punti, ma purtroppo un ritiro subito nella seconda giornata di gara in Grecia lo ha privato di punti preziosi, condizionando pesantemente il risultato finale.

Al Campionato Italiano Enduro Major i piloti della Scuderia Fulvio Norelli hanno riportato ottimi risultati.

Carmelo Mazzoleni, in sella alla KTM 350 cc 4T, si è laureato Campione Italiano Enduro Major 2019 nella classe Expert 450.

Il Campione Italiano in carica 2018, Davide Marangoni, su KTM 300 cc 2T, ha conquistato il titolo di Vice Campione Italiano Enduro Major 2019 nella classe Expert 300.

Nel Campionato Italiano Regolarità Epoca-Gruppo 5 ai piloti della Scuderia Fulvio Norelli sono stati assegnati 2 titoli di Campione Italiano 2019, rispettivamente al piacentino Alfredo Bottarelli, su TWM 250 del 1976, che si è imposto nella classe C5 250 cc 2T ed al perugino Paolo Giulietti, su KTM 495 del 1981, dominatore nella classe D6 oltre 250 cc 2T.

Inoltre hanno conquistato 2 titoli di Vice Campione Italiano 2019, rispettivamente il cremonese Paolo Grassi, su Puch 75 del 1976, nella classe C2 75 cc 2T e l’iseano Fausto Scovolo, su Villa 125 del 1981, nella classe D3 125 cc 2T, al quale è stato impedito di difendere il titolo conquistato lo scorso anno a causa di una incomprensibile concomitanza di gare che lo ha costretto a rinunciare alle due prove disputate in due giorni consecutivi in Sicilia perché, nello stesso fine settimana, impegnato nel Campionato Italiano Enduro Major a Pordenone.

La Squadra della Scuderia Fulvio Norelli ha chiuso il Campionato al 2° posto tra le Squadre di Club nella classifica per Squadre Vaso.

Al Vintage Enduro European Championship, apertosi a Grazzano Visconti, nel Piacentino, e proseguito a Mayet de Montagne (Francia), a Solsona (Spagna) e concluso a Kempenich (Germania) con la 4ª ed ultima prova, hanno partecipato 7 piloti della Scuderia Norelli.

Due i titoli di Campione Europeo 2019 conquistati dai piloti: Giulio Gambarini, su Husqvarna 125 del 1975, nella classe C2-76 fino a 125 c.c., e Riccardo Terranova, su Cagiva 190 del 1983, nella classe X3-89 fino a 250 c.c.

Due pure i titoli di Vice Campione Europeo 2019: con Fabio Casotto, su Fantic Motor 80 del 1981, nella classe D1-81 fino a 80 c.c., malgrado la sua partecipazione sia stata limitata a causa di un infortunio alle sole prime due prove, e con Bruno Pellegrini, su Puch 347 del 1980, nella classe D4-81 over 250 c.c.

Buono anche il 3° piazzamento finale di Giacomo Cremaschi, su Beta 250 del 1975, nella classe C3-76 fino a 250 c.c.

Nell’ultimo impegno agonistico dell’anno 2019, l’Enduro Vintage Trophy abbinato alla Sei Giorni Internazionale di Enduro a Portimão (Portogallo) hanno partecipato 7 piloti della Scuderia Fulvio Norelli.

Di essi, 4 sono giunti al traguardo mentre 3 sono stati costretti al ritiro.

Su tutti ha svettato il più recente acquisto della Scuderia Norelli, il bresciano Maurizio Casartelli che, dopo alcuni anni di lontananza dalle gare per motivi di lavoro, ha conquistato il 3° posto nella classifica Assoluta ed il 2° posto nella classe C82, su Puch 250, aggiudicandosi la Medaglia d’Oro.

A seguire: Riccardo Terranova che ha terminato al 3° posto nel Motorex Challenge, su Cagiva 190; Bruno Pellegrini giunto 17° nella classe C82, su Puch-Frigerio 347, con Medaglia di Bronzo; Paolo Bregalanti classificato 25° nella classe C82, su Fantic 80, con Medaglia di Bronzo.

In Portogallo era presente anche il giovane pilota locale Tomás Clemente, da due anni tesserato con la Scuderia Norelli, che ha disputato e concluso la Sei Giorni Internazionale di Enduro al 21° posto nella classe E1, su KTM 125, aggiudicandosi la Medaglia d’Argento.

 

Nella foto copertina: Maurizio Casartelli, 2° classe C82, su Puch 250, all’Enduro Vintage Trophy della Sei Giorni Internazionale 2019 a Portimão (Portogallo)

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI