BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un viadotto con vista sull’inferno: il Ponte del Tarchì e le leggende sull’oltretomba foto

Nuova puntata della rubrica domenicale di BGY che fa tappa in Valle Imagna

Passare velocemente, non fermarsi lungo il percorso, ma soprattutto mai abbassare lo sguardo.

Sono queste alcune delle raccomandazioni offerte in passato ai viandanti che transitavano lungo il Ponte del Tarchì, viadotto posto al confine fra Almenno San Bartolomeo e Almenno San Salvatore.

Collocato vicino alla Chiesa di San Tomè, l’infrastruttura risalirebbe con ogni probabilità al XII-XIII secolo, tuttavia la stessa sarebbe sorta al posto di un’opera simile che in epoca romana avrebbe insistito lungo la via militare per la Rezia

Caratterizzato da una struttura ad arco unico, a rendere celebre il manufatto sono state in particolare le diverse leggende sorte su di esso e che hanno spinto gli abitanti della zona a chiamarlo “Ponte del Diavolo”.

Secondo la tradizione il Torrente Tornago, corso d’acqua che scorre nei pressi del monumento, ospiterebbe la “porta dell’inferno”, un vano che in passato avrebbe spaventato a morte una coppia di malviventi di passaggio.

Dopo aver ucciso un uomo, il duo avrebbe voluto gettare il cadavere nel ruscello, tuttavia sporgendosi uno dei due avrebbe visto le fiamme provenienti dall’oltretomba e per la paura avrebbe perso la propria vita.

Interessato durante il secolo scorso dalla costruzione della vicina strada provinciale, il viadotto non ha mai perso il suo fascino ed oggi è una delle mete obbligatorie per i turisti che raggiungono l’area del Lemine.

Fonti

Paolo Manzoni; Lemine, dalle origini al XVII secolo; Almenno San Salvatore : Comune di Almenno San Salvatore, 1988

Fulvio Adobati, Moris Lorenzi (a cura di); Arte romanica tra Italia, Francia e Spagna; Catalogo didattico; 2001

AA.VV.; Un passo dopo l’altro per le vie di Almenno : Almenno S. Salvatore e Almenno S. Bartolomeo in provincia di Bergamo; Perugia : Era nuova, 2002

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.