BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In incidente muore frate Giorgio Bonati: il dolore a Bergamo

Rientrava da una serata tra fede e musica in provincia di Cuneo quando è stato vittima di un tragico incidente

Più informazioni su

Rientrava da una serata tra fede e musica in provincia di Cuneo quando è stato vittima di un tragico incidente. È morto così il bergamasco Giorgio Bonati, una delle “colonne” della comunità dei frati cappuccini di Varese, dove si era stabilito dal 2014.

Nato nel 1964, dopo tre anni alla Fraternità Romena di Pratovecchio Stia, in provincia di Arezzo, risiedeva alla comunità varesina dei cappuccini.

Molto amato per il suo grande cuore e la sua passione per la musica, riusciva a unire nella preghiera e nei suoi gesti molte persone e dare loro una mano.

Subito i social si sono riempiti di ricordi e pensieri.

La pagina Facebook di Molte fedi sotto lo stesso cielo nel dare la triste notizia della scomparsa del frate cappuccino custode del bello e della tenerezza di Dio scrive: “Lo affidiamo al Signore che tanto ha cantato.
Abbracciamo Diana, sua amatissima sorella e nostra volontaria”.

E gli dedica MA QUANDO DA MORTE. di padre David Maria Turoldo

Ma quando da morte passerò alla vita,
sento già che dovrò darti ragione, Signore,
e come un punto sarà nella memoria
questo mare di giorni.
Allora avrò capito come belli
erano i salmi della sera;
e quanta rugiada spargevi
con delicate mani, la notte, nei prati,
non visto. Mi ricorderò del lichene
che un giorno avevi fatto nascere
sul muro diroccato del Convento,
e sarà come un albero immenso
a coprire le macerie. Allora
riudirò la dolcezza degli squilli mattutini
per cui tanta malinconia sentii
ad ogni incontro con la luce;
allora saprò la pazienza
con cui m’attendevi, a quanto
mi preparavi, con amore, alle nozze.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.