BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“RiAmbientiamoci”: la cura per l’ambiente può ripartire dai piccoli gesti

Venerdì 15 novembre un incontro dedicato alla gravità dell’attuale situazione climatica

Più informazioni su

“Cambia il clima, miglioriamo la valle”. Dall’universale al particolare, ma con l’obiettivo di riscoprire il senso della cura per l’ambiente. Questo lo scopo di “RiAmbientiamoci”, un incontro organizzato da Nuova Mobilità Sostenibile Zognese e dal Circolo ACLI di San Pellegrino che si tiene venerdì 15 novembre alle 20.30 all’oratorio di San Pellegrino (Piazza San Francesco 18).

“I cambiamenti climatici sono un problema di una tale complessità per cui è impensabile occuparsene senza una mobilitazione generale che coinvolga tutti, dai più alti livelli decisionali della società fino ai singoli cittadini, ognuno per la propria parte di competenza, ognuno con la propria responsabilità”.

Responsabilità del singolo, che gli organizzatori vogliono provare a smuovere anche attraverso questo incontro. “Questa iniziativa si colloca all’interno di un percorso di responsabilizzazione che ha come obiettivo quello di far dialogare le diverse generazioni, le diverse comunità locali, intorno al tema dell’ambiente – spiegano gli organizzatori – per cercare insieme le migliori strategie capaci di tutelare e salvaguardare l’ambiente, troppo spesso ritenuto di second’ordine rispetto alla questione dello sviluppo, salvo scoprire che le due cose non possono più permettersi di viaggiare separate e che un’economia fine a se stessa è un’economia che genera troppa ‘cultura dello scarto’ oltre a diseguaglianza e povertà”.

Un percorso anche di valorizzazione dei piccoli gesti quotidiani, che possono testimoniare un cambiamento culturale di attenzione e rispetto verso l’ambiente.

Durante la serata, moderata da Dario Furlanetto (biologo e promotore di sostenibilità ambientale e sociale), Damiano Di Simine (responsabile scientifico Legambiente Lombardia) affronterà il tema del cambiamento climatico rispetto alle vallate alpine, mentre Francesco Lino Bianchi (esperto di mobilità sostenibile) parlerà della mobilità sostenibile per persone e merci in Val Brembana. Mobilità da sviluppare attraverso azioni efficaci, a partire da una progettualità funzionale. “Una progettazione che mostri una volontà di agire bene e collettivamente nelle scelte concrete, nel ricercare una miglior mobilità vallare per i trasferimenti di merci e persone. In un tempo non remoto la ferrovia della Val Brembana fu modello di trasporto efficiente e sostenibile a cui oggi si può ancora tendere. Encomiabile è lo sforzo collettivo di unirsi sul progetto tramvia tra Bergamo e Villa d’Almè, lo è altrettanto la recente realizzazione della ciclovia Almè-Zogno, preludio al completamento dei restanti 3 km zognesi da poco finanziato. Una volta terminata, questa preziosa infrastruttura consentirà un’ulteriore promozione della ciclabilità vallare, imprescindibile per la crescita di un turismo ‘responsabile’, per altro in forte aumento in questi ultimi anni”.

Durante la serata, patrocinata da Provincia, CAI e Comune di San Pellegrino Terme, interverranno anche don Gianluca Brescianini (vicario CET 4 Valle Brembana), Gian Carlo Maria Piana (promotore della mobilità ciclistica, consigliere A.Ri.Bi.), Alberto Caglioni (portavoce Comitato Ferrovia Ambiente e Salute Valle Brembana), Alessandro Perin (presidente circolo ACLI San Pellegrino) ed alcuni giovani rappresentanti di Fridays For Future Bergamo.

Prima dell’incontro, dalle 19 all’interno del bar dell’oratorio, sarà possibile partecipare ad un’Apericena BioLocal plasticFree.

(Foto di Franck V. da Unsplash)

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.