BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dolci melodie: così Leffe ricorda lo storico campanaro Beltrami

Tarcisio Beltrami è stato dichiarato patrimonio immateriale vivente della Federazione Campanari Bergamaschi

Le dolci melodie delle sue amate campane ricorderanno Tarcisio Beltrami, storico campanaro di Leffe deceduto da alcuni mesi. La comunità di Leffe lo ricorda con affetto: sabato 16 novembre alle 20.45, nella chiesa di San Martino, è in programma l’elevazione campanaria dedicata alla sua memoria.

Tarcisio Beltrami, classe 1922, è lo storico campanaro del paese della Val Gandino e compositore di brani per il suono di campane d’allegrezza.

Durante la serata in suo onore, coordinata dalla Federazione Campanari Bergmaschi, saranno protagoniste le “campanine”, ovvero antichi xilofoni con cassa in legno e barre in ottone o vetro, suonate dai giovani allievi delle scuole campanarie di Leffe e Scanzorosciate. Nell’occasione saranno presentate immagini, filmati, brani del repertorio leffese e pezzi composti personalmente da Tarcisio Beltrami; non mancheranno testimonianze dirette del musicista.

Beltrami è stato dichiarato patrimonio immateriale vivente della Federazione Campanari Bergamaschi e, nel 2015, è stato una delle colonne portanti del riconoscimento della tradizione campanaria bergamasca come patrimonio immateriale delle Alpi della Regione Lombardia.

Il musicista leffese, nel 2004, partecipò alla registrazione del Cd “L’armonia” e nel 2009 alla registrazione del Cd “Suonata Serale” dedicato alla tradizione del repertorio di Leffe. Beltrami ha regalato numerosi ricordi fondamentali per ricostruire il quadro sociale e musicale della prima metà del 900, tutto con assoluta precisione biografica attorno a molti campanari di Leffe, Gandino e Peia.

Nel 2009,il comune di Leffe, al quale si deve il patrocinio della serata unitamente alla parrocchia di San Michele, sostenne la produzione del Cd “Suonata Serale”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.