BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caro prezzi negli stadi, Belotti scrive al ministro dello Sport: “Blocchiamo gli aumenti”

Il deputato leghista: "Dobbiamo salvaguardare la passione di milioni di italiani che, tra un po', non potranno nemmeno più seguire la propria squadra allo stadio"

“Blocchiamo gli aumenti oppure impediremo a milioni di italiani di poter seguire la loro passione”. Daniele Belotti, deputato leghista e capogruppo della Lega alla commissione Sport-Cultura-Istruzione, ha scritto al ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, al presidente della Figc Gabriele Gravina e al presidente della Lega Calcio Serie A Gaetano Miccichè per chiedere che qualcuno intervenga contro il caro prezzi negli stadi italiani.

La denuncia di Belotti arriva nel giorno della messa in vendita dei biglietti per assistere ad Atalanta-Juventus di sabato 23 novembre: curve a 45 euro e un solo settore in cui è previsto il prezzo ridotto, la Curva Sud Morosini a 40 euro.

“Premesso che – si legge nella lettera – il campionato di calcio di serie A nella scorsa stagione ha visto quasi 10 milioni di spettatori (9.555.394); premesso che da alcuni anni si sta registrando un vertiginoso aumento del prezzo dei biglietti, sia dei settori popolari di curva che quelli più costosi delle tribune; premesso che in questa prima fase della stagione, alcune partite di cartello hanno visto prezzi mai registrati prima come ad esempio il derby Milan-Inter con il terzo anello a 70 euro e il primo anello blu a 161 euro (rispetto ai 50/60 degli anni precedenti) o Lecce-Napoli con le curve e settore ospiti a 50 euro; premesso che il costo di un biglietto di curva e del settore ospiti nelle gare casalinghe della Juventus costa solitamente 55 euro, mentre in occasione di Milan-Napoli le curve del secondo anello hanno registrato un prezzo di 45 euro; nelle ultime giornate di campionato è esplosa la protesta dei tifosi contro il caro biglietti dei vari settori ospiti, ma non solo, con una campagna con lo slogan Prezzi popolari per stadi popolati”.

“Questo pesante aumento dei prezzi dei biglietti – continua la lettera di Belotti – sta rendendo davvero complicato per tanti recarsi allo stadio soprattutto con le famiglie. In Francia la Ligue 1 ha stabilito, a partire dalla stagione in corso, che i prezzi dei settori ospiti devono avere un costo massimo di 10 euro, ridotto a 5 euro per le gare di Ligue 2. In Italia una simile iniziativa è stata adottata dal Parma calcio che ha fissato in 10-15 euro il prezzo del settore ospiti dove c’è un accordo di reciprocità con le altre società”.

“Chiedo, sull’esempio della Ligue 1 e di quanto attuato dal Parma Calcio, di valutare delle iniziative per salvaguardare la passione di milioni di italiani frenando il vertiginoso aumento dei prezzi dei settori popolari degli stadi italiani – scrive Belotti -, che stanno mettendo in difficoltà i tifosi meno abbienti che non riescono più a seguire, in casa e in trasferta, la propria squadra allo stadio a causa del caro biglietti”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.