BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Valbrembo, ladri nello spogliatoio durante la partita: via una quindicina di portafogli

Il raid domenica pomeriggio, durante il match di Prima Categoria tra Paladina e Falco. L'amarezza dei padroni di casa

All’intervallo, quando sono rientrati nello spogliatoio per bere il the caldo, i calciatori del Paladina si sono accorti della brutta sopresa: molti dei loro portafogli non c’erano più, spariti. Più o meno una quindicina, fanno sapere dalla società.

Il furto si è verificato nel pomeriggio di domenica 10 novembre al centro sportivo comunale di Valbrembo, durante la partita di Prima Categoria tra i padroni di casa e la Falco Albino: sfida di cartello del girone ‘F’ terminata 0-1 in favore degli ospiti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Zogno.

“Una sfida rovinata da un gesto che mi lascia profondamente deluso – commenta il presidente del Paladina Egidio Capitanio -. Per i ragazzi non è stato facile rientrare in campo sereni, con la concentrazione giusta ad affrontare la seconda parte di gara”.

Per raggiungere gli spogliatoi è necessario superare un cancello che – assicurano dalla società – era stato chiuso a chiave prima dell’inizio del match. Anche lo spogliatoio della squadra ospite era chiuso a chiave, quello del Paladina no.

I ladri (o il ladro) una volta entrati nello spogliatoio hanno fatto razzia di portafogli contenenti denaro e documenti. Nessun cellulare o altri effetti personali, invece, sarebbero stati rubati. Difficile, al momento, quantificare con esattezza il bottino.

“Non è la prima volta che succedono episodi simili – prosegue il presidente della società granata -. É assurdo pensare che anche i campi di calcio siano diventati luoghi così sensibili, spesso soggetti ai furti”.

Il centro sportivo è circondato dalla pista ciclabile di Valbrembo. Un’area frequentata dove non mancano i cartelli che segnalano la presenza di telecamere. Eppure non è davvero la prima volta che si verificano furti. Nel settembre 2017, nel corso di una partita di Terza Categoria, ignoti avevano rovistato nei borsoni e nelle tasche degli abiti lasciati negli spogliatoi dai calciatori: in totale avevano rubato quattro portafogli, oltre a del denaro contante sottratto da altri borselli, per una cifra complessiva attorno ai mille euro. Per non parlare dei furti di rame, che più di una volta hanno lasciato al buio la pista ciclabile e diverse vie del paese.

A fine gara l’allenatore del Paladina, amareggiato per l’accaduto, ha inviato ai suoi calciatori un messaggio via Whatsapp. Il contenuto lo rivela il presidente stesso: “A questo punto, durante le partite casalinghe, i ragazzi valuteranno se portare la borsa con i loro effetti personali a bordo campo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.