BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Malore alla guida del furgone: cacciatore bergamasco muore a Pavia

Il 66enne prima di spirare ha avuto la prontezza di parcheggiare il mezzo sul ciglio della strada

Quando ha sentito il forte dolore al petto ha avuto la prontezza di fermare il furgone sul ciglio della strada, sulla ex statale 596 tra Cozzo Lomellina e Castel D’Agogna, nel Pavese. Poi è spirato.

È morto così Giacomo Bacis, bergamasco, 66 anni, colpito da un infarto mercoledì mattina intorno alle 10.15 mentre stava andando a caccia.

Ad accorgersi che qualcosa non andava in quel Renault Kangoo fermo nella campagna pavese sono stati quattro operai che stavano lavorando nelle vicinanze: sono stati loro a dare l’allarme e a provare a rianimare per primi l’uomo.

Pochi minuti dopo sul posto sono arrivate due ambulanze del 118. I sanitari hanno continuato le manovre di rianimazione per più di mezz’ora, senza esito: il cuore di Giacomo Bacis non ha mai ripreso a battere.

Nel furgone del cacciatore bergamasco, oltre alla doppietta che avrebbe voluto usare per la battuta di caccia, c’erano anche i due cani dell’uomo.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.