BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La verità del voto in Bolivia, interviene il Movimento al socialismo

Remy Gonzalo Guzman (Presidente della Sezione di Bergamo del Movimento al Socialismo dello Stato plurinazione della Bolivia) interviene dopo il voto del 20 ottobre scorso.

In questi giorni diversi Paesi dell’America del Sud stanno vivendo un grande risveglio che si manifesta attraverso straordinarie mobilitazioni popolari (Cile, Ecuador) o in elezioni (come in Argentina e Uruguay) che segnano la sconfitta o l’arretramento della destra autoritaria e la messa in discussione delle sue politiche liberiste.

Generico novembre 2019

“La conferma della Presidenza di Evo Morales Ayma in Bolivia con le elezioni del 20 ottobre scorso, dopo anni di grande progresso economico, sociale e civile del Paese conquistato attraverso politiche innovative condotte fuori e contro le usuali ingerenze degli Usa, si colloca in questo movimento progressivo e insieme lo rafforza – spiega Remy Gonzalo Guzman, presidente della Sezione di Bergamo del Movimento al Socialismo dello Stato plurinazione della Bolivia -. I settori più conservatori dell’opposizione in Bolivia hanno inteso però in queste settimane rifiutare l’esito del legittimo voto del 20 ottobre, attuando manifestazioni violente ed esplicitamente eversive, respingendo il dialogo e la stessa proposta di controllo completo dell’esito elettorale. I media internazionali nel frattempo stanno diffondendo nel mondo informazioni parziali o distorte delle elezioni in Bolivia, fatto questo che nuoce profondamente al nostro popolo”.

A Bergamo, dove è particolarmente numerosa la comunità degli immigrati boliviani e dove sono particolarmente profondi nella società i legami con la Bolivia, è intervenuto Remy Gonzalo Guzman, presidente della Sezione di Bergamo del Movimento al Socialismo dello Stato plurinazione della Bolivia, con una conferenza al centro studi La Porta sul tema “La verità del voto in Bolivia”.

La loro posizione, però, non è la sola espressione della numerosa comunità boliviana bergamasca: leggi qui.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.