• Abbonati
Copertina

La campionessa paralimpica Martina Caironi positiva a un test antidoping

La sostanza proibita rinvenuta sarebbe un metabolita di steroide anabolizzante

Bufera nello sport paralimpico azzurro. La campionessa bergamasca Martina Caironi, medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Londra nei 100 metri e portabandiera della rappresentativa italiana a quelle di Rio de Janeiro, è risultata positiva a un test antidoping a sorpresa ordinato da Nado Italia.

Per questo la 30enne sarebbe stata sospesa in via cautelare.

Secondo quanto appreso dall’Ansa, la sostanza proibita rinvenuta sarebbe un metabolita di steroide anabolizzante.

leggi anche
Martina Caironi
La replica
Doping, Martina Caironi si difende: “Colpa di una crema cicatrizzante dichiarata”

Della vicenda, sempre all’Ansa, ha parlato il presidente del comitato paralimpico Luca Pancalli che si è detto sorpreso per la notizia: “Fulmine a ciel sereno – ha ammesso – Martina è sempre stata atleta esemplare, in pista e nella vita. Prima di esprimere giudizi vogliamo conoscere a fondo la vicenda, sempre nella consapevolezza che saranno gli organi preposti a valutare il caso”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Martina Caironi
L'atleta bergamasca
Martina Caironi, squalifica accorciata: condonati 8 mesi, a marzo torna in pista
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI