• Abbonati
Bassa

Treviglio, la farmacia della zona nord trasloca: “Rinnovata e più pratica”

All'inaugurazione Maria Flora Renzo, amministratore unico di Ygea, ha illustrato le novità che porterà la nuova struttura ai clienti del paese

La storica farmacia della “zona nord” trasloca, e porta con se una serie di novità dedicate a tutti i cittadini. Grazie al piano di rilancio proposto da Ygea, la società controllata dal Comune di Treviglio che gestisce tra le altre cose le farmacie e il centro Idrokin, le farmacie (e in generale i servizi della società) stanno subendo un notevole restyling nell’ultimo periodo, prima tra tutti proprio la cosiddetta “Farmacia 2”, presente nel quartiere nord dal 1972.

Proprio i residenti di quest’area, la più popolosa di Treviglio con i suoi quasi 7mila abitanti, saranno i primi beneficiari di questa nuova farmacia multiservizio, che dalla vecchia sede di via Pontirolo si è spostata, dopo una serie di lavori durati circa 5 mesi e dal valore di 160mila euro, in un’edificio più grande – 120 metri quadri contro i 54 del precedente – e funzionale, alle porte del quartiere stesso.

“Il 6 novembre 2018 è stata la data in cui abbiamo annunciato il piano di ristrutturazione aziendale di Ygea – ha affermato Maria Flora Renzo, amministratore unico della società controllata dal Comune di Treviglio -, in un solo anno siamo riusciti a completare quello che ci eravamo prefissati di fare in un bienno, se non addirittura in un triennio. La ristrutturazione della farmacia che andiamo ad inaugurare, la riqualifica del piano 1 degli edifici di viale Piave, il trasloco degli uffici amministrativi e della sede legale della società, la manutenzione straordinaria del centro Idrokin e il cambio d’immagine d’azienda con la creazione del brand Ygea sono solo alcuni degli obiettivi raggiunti”.

Nuova farmacia Treviglio
La nuova farmacia di Treviglio

Nella nuova struttura appena inaugurata prenderanno servizio i 4 dipendenti presenti nella vecchia sede – a cui uno è stato cambiato il contratto da part a full time – oltre a un impiegato generico, per un totale di cinque unità che presteranno servizio nell’attività. Se inizialmente, come affermato dalla stessa Renzo, tra il personale c’era una certa ansia per questo spostamento ben presto l’intero personale ha accolto a breccia aperte il progetto: “Inizialmente – spiega Maria Flora Renzo – il personale della farmacia era un po’ impauriti del trasferimento; giorno dopo giorno hanno raccolto la sfida, dimostrando che questa è stata la scelta vincente, spingendoci a continuare nel progetto, migliorando sempre più”.

Per quanto riguarda i servizi erogati ci saranno importanti novità per tutti gli utenti, che potranno, ad esempio, prenotare visite specialistiche in struttura o addirittura i farmaci direttamente dal proprio domicilio: “Il primo tra tutti i nuovi servizi è quello legato al CUP, che verrà attivato dai primi giorni di dicembre – rivela l’amministratore unico di Ygea -. Grazie a questa opportunità sarà possibile prenotare all’interno della farmacia visite specialistiche o analisi di laboratorio in strutture pubbliche o convenzionate. Verrà inserito il servizio dell’auto analisi, che permetterà di svolgere indagini su glicemia, colesterolo o quant’altro, cosi come quello della telemedicina. Già attivo, fin da subito, il servizio ‘risparmia tempo’ che permetterà di prenotare da casa un prodotto o un farmaco per poi ritirarlo, saltando le code, direttamente in farmacia in determinate fasce orarie. Altra novità l’estenzione dell’orario di apertura: se nella vecchia sede il sabato pomeriggio l’attività rimaneva chiusa da ora il servizio sarà garantito anche nel pomeriggio”.

Nuova farmacia Treviglio
L'inaugurazione della farmacia, lunedì 4 novembre

“La scelta di spostare la sede è stata fatta nell’intento di garantire spazi migliori e di valorizzare il precedente edificio – ha commentato il sindaco Juri Imeri -, dove verrà spostata la sede della biblioteca di quartiere. All’amministratore unico vanno i meriti di essere in prima linea 24 ore su 24; un bel segnale anche verso i dipendenti. Uno dei cavalli di battaglia dell’amministrazione in questi anni è sempre stato il pensiero di ‘non essere diversi dal privato’: Ygea ha un’anima sociale forte, è una società pubblica ma alla fine esiste anche un fattore di concorrenza e noi dobbiamo far di tutto perchè l’utente preferisca i nostri servizi ad altri, offrendo quindi qualcosa di particolare. I nostri sono investimenti impegnativi – conclude il primo cittadino – ma che si stanno ripagando con soddisfazione, anche dal punto di vista del bilancio”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI