BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Zanetti lotta, ma si arrende al forte Conegliano

Se la gioca alla pari per lunghi tratti del match con le campionesse d’Italia in carica, ma alla fine deve cedere sotto i colpi delle tante stelle venete dell’Imoco Conegliano

Più informazioni su

Una Zanetti che lotta quella andata in scena al Pala Verde di Treviso. Se la gioca alla pari per lunghi tratti del match con le campionesse d’Italia in carica, ma alla fine deve cedere sotto i colpi delle tante stelle venete dell’Imoco Conegliano. E il posticipo della quinta giornata di Campionato finisce in tre set.

Un fastidio muscolare ferma Imma Sirressi: il libero rossoblù aveva avvertito dolore già durante la gara con Casalmaggiore e rimane in panchina. Al suo posto, Lucia Imperiali. Con lei il sestetto titolare degli ultimi match, con Mirkovic in regia, Smarzek, Samara e Mitchem in attacco, Melandri e Olivotto al centro. Conegliano schiera la palleggiatrice Wolosz, le centrali De Kruijf e Ogbogu, le schiacciatrici Hill, Sylla e Egonu, il libero De Gennaro.

Dopo una prima fase di studio, il break arriva per Conegliano con un muro di Sylla per il 9-7. Il turno di battuta di Smarzek porta Bergamo da 11-14 a 13-14, la Zanetti non riesce però a tenersi agganciata, l’Imoco allunga e va a +4, Mitchem (63% in attacco nel set) dà battaglia, ma le padrone di casa vanno a chiudere 25-21.

Si riparte con la Zanetti che va sotto 1-3, risale e sorpassa 4-3 con un ace di Smarzek. Come nel primo set, la fase iniziale è in equilibrio, fino al 10-7 rossoblù con Mitchem protagonista. Un pallonetto di Smarzek (dolorante alla mano destra) vale il 13-10. La Zanetti si tiene stretta il +3 fino al 18-15, Sylla e Egonu avvicinano le venete ma con Melandri si va 21-18. Hill risponde a Mirkovic ed è 23-22 per la Zanetti. Smarzek fa 24, Egonu annulla la prima palla set, il muro di Conegliano riporta la parità e dopo una girandola di set point annullati su entrambi i fronti (4 quelli della Zanetti), finisce 29-27 per le venete che vanno sul 2-0 con Sylla.

Equilibrato anche l’avvio del terzo parziale. Il vantaggio della Zanetti arriva al 9-8 con un ace di Samara, Conegliano resta agganciata, sorpassa con due ace di Egonu (15-12) e prende in mano il gioco andando a chiudere il match con Sylla, 25-16.

Laura Melandri commenta: “Era una gara per noi importante perché venivamo ma da una partita in cui non avevamo espresso bene il nostro gioco. Oggi siamo partite cariche e abbiamo mostrato di avere carattere e una nostra identità. Sul finale abbiamo un po’ mollato, ma loro hanno iniziato a difendere tutto e hanno un potenziale alto in tutti i fondamentali. C’è ancora moltissimo da lavorare, ma penso che oggi sia un punto di partenza. Ci stiamo trovando piano piano tra di noi e dovremo fare più punti possibile nelle prossime due gare in casa. Abbiamo un grosso margine di crescita e ci auguro di continuare così”.

Domenica si torna a casa: alle 17 il Pala Agnelli di Bergamo ospiterà la sfida con la neo promossa Perugia. La Zanetti tornerà in palestra mercoledì. Qui il programma allenamenti

Imoco Volley Conegliano-Zanetti Bergamo 3-0 (25-21, 29-27, 25-16)

Imoco Volley Conegliano: Sorokaite n.e., De Kruijf 7, Geerties, Folie n.e., Fersino (L) n.e., Botezat n.e., De Gennaro (L), Ogbogu 6, Enweonwu n.e., Gennari n.e., Wolosz 5, Hill 11, Sylla 16, Egonu 15. Allenatore: Santarelli

Zanetti Bergamo: Smarzek 13, Imperiali (L), Olivotto 1, Van Ryk, Sirressi (L) n.e., Prandi, Samara 5, Melandri 6, Mirkovic 2, Civitico n.e., Loda, Mitchem 15. Allenatore: Abbondanza

Arbitri: Rossella Piana e Ubaldo Luciani

Spettatori: 3.130

Note
Durata Set: 24’, 35’, 23’
Battute Vincenti: Conegliano 11, Bergamo 3
Battute Sbagliate: Conegliano 14, Bergamo 9
Muri: Conegliano 5, Bergamo 1
Errori: Conegliano 22, Bergamo 19

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.