BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Federmanager, sette appuntamenti sulla cultura finanziaria

Elementi di Cultura finanziaria e LinkedIn al centro di due cicli di incontri per iscritti a Federmananger

Federmanager Bergamo ha organizzato, per i propri associati, due cicli di incontri (gratuiti) di aggiornamento professionale.

I meeting, che sono stati agendati nei mesi di novembre e dicembre, saranno ospitati nella sede di via Tasso,58.

Il primo evento, intitolato “perCorsi di cultura finanziaria”, si articolerà in tre appuntamenti: il 7 novembre (‘Come tutelare i risparmi dalle crisi bancarie’), il 14 novembre (‘Successioni e donazioni: le regole da conoscere per scelte consapevoli’) e il 18 novembre (‘Investire per obiettivi’).

Relatore dei tre incontri (che si svolgeranno dalle 17.00 alle 19.00) sarà Pierangelo Russi, educatore finanziario con esperienza come formatore in numerosi Istituti di credito. Il secondo ciclo di incontri, articolato in quattro sessioni (dalle 17 alle 20), verterà invece sull’“Utilizzo strategico di LinkedIn”.
Si inizierà giovedì 21 novembre, con un’introduzione ad un corretto approccio al social network. Nei successivi tre appuntamenti si approfondiranno alcuni aspetti specifici della piattaforma: il 28 novembre è previsto un focus sul ‘Metodo Linkedin 10C’ (ideato dallo stesso relatore), oltre che sul concetto di ‘autorevolezza editoriale’; il 5 dicembre verrà affrontato il concetto della LinkedIn Content Strategy; il 12 dicembre, infine, si parlerà di Social Selling e verranno esplorate le potenzialità derivanti da un ottimale posizionamento all’interno del network.

Docente delle quattro sessioni sarà Gianluigi Bonanomi, giornalista hi-tech oltre che formatore sui temi digital.
“Sono particolarmente soddisfatta della ‘risposta’ ricevuta dai nostri iscritti, a questa sollecitazione” commenta Bambina Colombo, Presidente di Federmanager Bergamo. “Nel giro di pochi giorni entrambi gli incontri sono andati sold out. E abbiamo associati in lista d’attesa. Segno che abbiamo individuato due nuovi filoni, al di là di quelli assicurativo, previdenziale e sanitario, che stanno loro a cuore e che, finalmente, la questione dell’aggiornamento professionale continuo viene percepita come imprescindibile oltre che indispensabile”.

“Un tema su cui una realtà come la nostra, seconda a livello lombardo e settima in ambito nazionale, deve prestare costante attenzione e su cui deve ‘spingere’ perché, solo facendo crescere i profili degli associati, la nostra categoria potrà essere sempre meglio riconosciuta quale importante elemento sociale del Paese” conclude la leader dei Dirigenti d’impresa bergamaschi.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.