BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Carabinieri in azione nell’Isola con elicottero e cinofili: due denunce e un arresto

In manette un 29enne di origine marocchina colpito da un ordine di carcerazione per precedenti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Più informazioni su

Un arresto e due denunce: è il risultato del servizio di controllo straordinario del territorio messo in atto dai carabinieri della compagnia di Zogno nel territorio dell’Isola Bergamasca. 

Le attività hanno preso il via nella mattinata di martedì 5 novembre, finalizzate alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, in particolare contro il patrimonio: in supporto ai militari zognesi anche le unità del Nucleo Elicotteri e del Nucleo Cinofili di Orio al Serio.

Durante il controllo coordinato del territorio sono state sottoposte a ispezione numerose attività commerciali, persone e veicoli in transito e alcune abitazioni, alla ricerca di sostanze stupefacenti.

Nel dettaglio, i controlli eseguiti hanno consentito di identificare circa 120 persone, 26 delle quali di interesse operativo per precedenti specifici per reati di tipo predatorio o inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti, determinando, inoltre, la contestazione di 12 contravvenzioni al Codice della Strada e la denuncia in stato di libertà di due persone.

Si tratta di un 29enne, denunciato per tentato furto nei confronti di un bar della zona perchè notato mentre ne infrangeva la vetrata, e di un 20enne di origine marocchina, trovato in possesso di due grammi di cocaina e di 7 grammi di hashish che lo stesso ha occultato all’interno del giubbino prima che i carabinieri perquisissero la sua auto.

Una, invece, la persona arrestata: si tratta di un uomo marocchino di 29 anni che, controllato dai militari operanti, è risultato essere colpito da un ordine di carcerazione per reati inerenti lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Diverse le abitazioni perquisite con l’ausilio del Nucleo Cinofili di Orio al Serio, senza però alcun rinvenimento di sostanza stupefacente.

L’iniziativa, tutt’ora in corso, rientra in una più ampia attività di vigilanza sul territorio e di contrasto alla specifica criminalità di tipo predatorio pianificata dai Carabinieri, che, nel corso delle prossime settimane, proseguiranno l’azione di contrasto nell’ambito dell’intero territorio provinciale.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.