Quantcast
Oltre 300mila fedeli all'anno, quasi 600mila euro di offerte: i numeri del Santuario di Caravaggio - BergamoNews
Bassa

Oltre 300mila fedeli all’anno, quasi 600mila euro di offerte: i numeri del Santuario di Caravaggio

Il bilancio reso pubblico dalla Diocesi di Cremona per la prima volta: il luogo di culto ha chiuso il 2018 con un "rosso" di 20mila euro

Imponente e bellissimo, respira tutta la tranquillità che solo una zona come la Bassa riesce a regalare. Il Santuario di Caravaggio trasmette pace e serenità, eppure ogni giorno centinaia di persone lo visitano, chi per una preghiera e chi per seguire le celebrazioni in programma.

Una stima del rettore del Santuario monsignor Amedeo Ferrari dice che nel luogo di culto più importante della Pianura bergamasca arrivano circa 300mila fedeli ogni anno; 3-4mila ogni domenica con un picco che supera le 10mila presenze in occasione delle festività legate alla Madonna.

leggi anche
giorgio gori
Si dice che...
Giorgio Gori rieletto sindaco, va a piedi al santuario di Caravaggio
leggi anche
caravaggio
La novità
Nuova luce per il santuario di Caravaggio: l’illuminazione led per la basilica

Nei giorni feriali – secondo le diverse stagioni, si capisce – la presenza dei pellegrini è certo meno numerosa. Gruppi organizzati o persone singole passano dal Santuario, soprattutto per una devozione personale e per le confessioni. A questo proposito i sacerdoti sono d’accordo nel confermare il prezioso servizio del confessionale che raccoglie la storia, la fatica, la fede di molta gente.

“La valutazione delle presenze, dato il tipo di servizio che viene svolto, va oltre il conteggio dei numeri e riguarda piuttosto i motivi per i quali i pellegrini vengono al Santuario – spiega monsignor Ferrari -. Negli ultimi anni i fedeli sono di poco diminuiti, e questo dato mi fa riflettere in una direzione: la devozione alla Madonna è sempre meno superficiale o ripetitiva, ma più motivata”.

Santuario di Caravaggio
Più di 300mila persone transitano dal Santuario di Caravaggio ogni anno

Numeri leggermente in flessione ma comunque da grande struttura, che vengono confermati anche per quel che riguarda il bilancio, reso pubblico dalla Diocesi di Cremona per la prima volta nei giorni scorsi.

Stando ai dati ufficiali tra gli incassi figura quasi un milione di euro tra offerte vere e proprie, monete lasciate prima di accendere una candela e acquisto di cere “fatte in casa”. Per essere più precisi: 590.640 euro sono stati gli incassi delle offerte, mentre gli introiti relativi alla cera (vendita e accensione di candele) sono stati 401.713 euro.

Il bilancio 2018 del Santuario di Caravaggio, però, non è dei più positivi. I conti, infatti, sono in rosso per 19.534 euro.

Tra le spese più importanti troviamo quella legata al personale con 311.240 euro, e quella relativa alle tasse e ai tributi diocesani che incide per 172.636 euro.

Santuario di Caravaggio
Per il Santuario il 2018 si è chiuso col bilancio in rosso di 20mila euro

A contribuire al passivo ci sono anche degli interventi sugli immobili di proprietà, costati nell’anno solare 71.697 euro.

In totale, il Santuario di Caravaggio nel 2018 ha incassato 1.445.035 euro e fronte di una spesa di 1.464.569 euro, quasi 20mila euro oltre le entrate.

In “rosso” anche il periodico “Il Santuario di Caravaggio”, che incassa 2.784 euro e costa alle casse della struttura oltre 10mila euro.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI