• Abbonati
Il caso

Tram delle valli, per il 3° binario la Lega presenta un’interrogazione parlamentare

"A fronte di un servizio utilizzato da circa 13.500 passeggeri al giorno - dichiarano i parlamentari leghisti Daniele Belotti e Simona Pergreffi - riteniamo assurdo che non si possa implementare il servizio per l'impossibilità di realizzare una banchina di un metro e mezzo su un'area, di proprietà di Ferrovie dello Stato"

Nei giorni scorsi, a seguito della denuncia del consigliere provinciale Alberto Ongaro e del deputato Daniele Belotti sul sovraffollamento del tram delle valli con migliaia di pendolari costretti quotidianamente a viaggi stipati nei vagoni, il presidente di Teb Filippo Simonetti ha risposto, con un comunicato stampa, che il problema si potrebbe risolvere “ con il pieno utilizzo del terzo binario al capolinea della stazione di Bergamo. Ci serve però una fascia di un’ulteriore metro e mezzo di proprietà di Ferrovie dello Stato, che stiamo pressando da tempo perché ce la conceda”.

“A fronte di un servizio utilizzato da circa 13.500 passeggeri al giorno – dichiarano i parlamentari leghisti Daniele Belotti e Simona Pergreffi riteniamo assurdo che non si possa implementare il servizio per l’impossibilità di realizzare una banchina di un metro e mezzo su un’area, di proprietà di Ferrovie dello Stato (attraverso le sue controllate Sistemi Urbani e Rfi) oggi adibita a parcheggio a servizio della stazione ferroviaria di piazzale Marconi. Riteniamo che il sacrificio di una trentina di posti auto sia assolutamente sostenibile di fronte ai vantaggi che ne trarrebbero quotidianamente migliaia di utenti Teb”.

terzo binario della teb

“A maggior ragione – continuano Belotti e Pergreffiin previsione dell’auspicata prossima realizzazione della T2 verso la Val Brembana: si tratterebbe quindi solo di anticipare questa piccola opera che consentirebbe di utilizzare fin da subito il terzo binario con la possibilità, quindi, di incrementare le corse della T1 passando, nelle ore di punta, da una frequenza di 6/7 minuti a 5″.

terzo binario della teb

“Per sollecitare la direzione di Ferrovie dello Stato – spiegano il deputato del collegio delle Valli bergamasche e la capogruppo leghista in Commissione Trasporti del Senato – abbiamo presentato un’interrogazione parlamentare al Ministro Paola De Micheli e nei prossimi giorni incontreremo i vertici di FS perchè venga messa fine a questa assurdità: un binario inutilizzato e migliaia di pendolari ammassati solo perchè le Ferrovie non concedono una striscia di 1,5 m di larghezza e 60 m di lunghezza”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI