BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zanetti: ancora tie break, e ancora sconfitta

La Zanetti Bergamo rivive una maratona di cinque set. Questa volta in rimonta da 0-2 a 2-2, rientrando in corsa e arrivando a sfiorare la vittoria. Sfuggita con il 15-13 di Casalmaggiore.

Di nuovo tie break: a distanza di pochi giorni da quello casalingo con Scandicci, la Zanetti Bergamo rivive una maratona di cinque set. Questa volta in rimonta da 0-2 a 2-2, rientrando in corsa e arrivando a sfiorare la vittoria. Sfuggita con il 15-13 di Casalmaggiore.

La Zanetti inizia con il sestetto collaudato negli scorsi match: Smarzek e Mirkovic, Melandri e Olivotto, Mitchem e Samara con il libero Sirressi. Casalmaggiore si affida alla palleggiatrice Antonijevic, alle centrali Popovic e Stufi, alle schiacciatrici Cuttino, Bosetti e Carcaces e al libero Spirito.

Dopo una prima fase di studio, Casalmaggiore stacca e va sul 12-9. Abbondanza chiama il primo time out, Smarzek e Mitchem rispondono a Carcaces e Cuttino, ma l’aggancio non arriva. Le padrone di casa staccano fino al 19-17, quando la Zanetti gioca il cambio di diagonale inserendo Prandi e Van Ryk per Mirkovic e Smarzek, ma la rotta continua a non invertirsi e il turno di battuta di Carcaces chiude il set 25-17.

Si riprende con Loda per Samara, di nuovo il set vede una fase iniziale di equilibrio e quando Casalmaggiore prova di nuovo ad allungare, Prandi si alterna a Mirkovic in cabina di regia e si torna in parità, 11-11. Mitchem, Olivotto e Loda tengono la Zanetti agganciata e spingono per il sorpasso, 17-15. Il controsorpasso arriva con Popovic e Bosetti, e Bergamo torna al sestetto iniziale. Sul 23-19 per Casalmaggiore, l’ultimo tentativo di risalire delle rossoblù che arrivano a -2, annullano una palla set, ma cedono 25-22.

La Zanetti subisce il colpo e si ritrova sotto 5-1. Samara prende il posto di Loda come Van Ryk quello di Smarzek. Una lunga sosta ferma il gioco sul 10-7 per un infortunio a Bosetti. Alla ripresa le rossoblù provano a tenersi agganciate, Abbondanza mischia le carte, rimette in gioco Smarzek e si viaggia a -2 (19-17 per Casalmaggiore). Con Samara è -1 (21-20) e poi tocca a Mitchem tenere la Zanetti in gioco. Con il muro di Melandri arriva il 23-23 e con Mitchem il primo set point, risponde Carcaces, ma di nuovo la schiacciatrice americana trascina la Zanetti al 26-24.

Il match si riapre, Bergamo vola avanti 7-2. Con il muro di Melandri e l’attacco di Smarzek è 10-5. Casalmaggiore si avvicina (11-9 per la Zanetti) ma Samara e Olivotto riprendono la marcia e la Zanetti non si ferma più: 25-20 e porte aperte al tie break.

Si torna in equilibrio, ma si cambia campo con la Zanetti avanti 8-6. Casalmaggiore aggancia 8-8, ma Smarzek spinge sull’acceleratore e va 11-9. Carcaces riaggancia (11-11) e poi sorpassa. Un errore rossoblù vale il 13-11 per Casalmaggiore, Smarzek accorcia, la Pomì sfrutta un nuovo errore e va 14-12. Chiude Scuka 15-13 e regala i due punti a Casalmaggiore.

“Una partita lunga, siamo partite molto male ma siamo riuscite a riprenderci – commenta Rossella Olivotto -. Dispiace perché potevamo portala a casa ma ci è mancato nel tie break quel pizzico di lucidità e cattiveria come è successo con Scandicci. Perché siamo partite male? Eravamo molto contratte, nervose, è mancata la lucidità nel fare le cose semplici”.

È Più Pomì Casalmaggiore-Zanetti Bergamo 3-2 (25-17, 25-22, 24-26, 20-25, 15-13)

È Più Pomì Casalmaggiore: Popovic 10, Stufi 8, Camera 1, Vukasovic, Spirito (L), Piccinini n.e., Fiesoli, Maggipinto, Bosetti 7, Scuka 10, Carcaces 23, Veglia 3, Antonijevic 6, Cuttino 10. Allenatore: Gaspari

Zanetti Bergamo: Smarzek 17, Imperiali n.e., Olivotto 8, Van Ryk 1, Sirressi (L), Prandi, Samara 10, Melandri 7, Mirkovic 3, Civitico, Loda 3, Mitchem 26. Allenatore: Abbondanza

Arbitri: Giuseppe Curto e Veronica Papadopol
Note

Battute Vincenti: Casalmaggiore 4, Bergamo 4
Battute Sbagliate: Casalmaggiore 12, Bergamo 15
Muri: Casalmaggiore 12, Bergamo 13
Errori: Casalmaggiore 28, Bergamo 31

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.