BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Commissione anti razzismo di Liliana Segre: i distinguo dei senatori di Bergamo del centrodestra

“Ma abbiamo applaudito la senatrice a vita”, commentano. Anche se qualcuno non si è alzato

Tutto nasce da un video realizzato col cellulare dal senatore del Pd, Eugenio Comincini, dove si mostra che, mentre il centrosinistra è in piedi ad applaudire la senatrice Liliana Segre, promotrice per l’istituzione della commissione straordinaria contro odio, razzismo e antisemitismo, il centro destra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) rimane seduto dopo essersi astenuto dal voto.

La seduta è quella di mercoledì 30 ottobre quando al Senato viene approvata la nuova commissione con 151 voti favorevoli, nessun voto contrario e 98 astensioni. Al termine della votazione la standing ovation nella parte sinistra dell’emiciclo. E quella destra?

Tra i senatori bergamaschi di Lega e Forza Italia c’è chi si indigna per la polemica, chi afferma di essersi alzato ad applaudire, chi sminuisce e chi conferma di non essersi alzato.

Il decano dei senatori del Carroccio, Roberto Calderoli risponde: “Io nel momento dell’approvazione e della proclamazione stavo presiedendo e quindi non potevo né applaudire né tantomeno alzarmi. Se fossi stato al mio banco lo avrei fatto sicuramente”.

Stupita per la domanda, la senatrice Simona Pergreffi della Lega se la fa ripetere ben due volte: “Io ero in piedi ed ho applaudito. Come gli altri senatori della Lega. Ci sono due momenti distinti: l’approvazione della mozione, in cui la Lega non ha applaudito in polemica col Partito Democratico, e il secondo con l’omaggio alla senatrice a vita Liliana Segre che nessuno ha messo in dubbio. Peraltro in tutti gli interventi dei leghisti è stata espressa solidarietà per gli insulti subìti dalla senatrice a vita. Noi avevamo chiesto che venisse divisa la premessa dalla mozione, ma così non è stato e allora ci siamo astenuti. Sono stupita da questa polemica, nessuno ha mai messo in dubbio l’istituzione di questa commissione contro il razzismo e l’antisemitismo. Mi permesso di far osservare che è davvero una polemica inutile, se posso aggiungere: non si può lanciare calunnie su temi così delicati”.

Sugli stessi banchi della Lega il senatore Toni Iwobi precisa: “Perché dobbiamo ridurre tutto a questo? Al folklore della politica? Siamo tutti contro il razzismo, l’odio e l’antisemitismo. Io ho applaudito, anche se seduto, alla senatrice a vita Liliana Segre e sono contento che sia nata questa commissione”.

Non ho condiviso alcuni contenuti della mozione della maggioranza, ma ho ribadito la massima solidarietà alla senatrice Segre per gli odiosi attacchi che subisce sulla rete – risponde la senatrice Alessandra Gallone di Forza Italia . Ci siamo astenuti sulla mozione della maggioranza, ma abbiamo subito rassicurato il suo contributo ai lavori della commissione parlamentare contro l’odio e l’antisemitismo. Personalmente non ho condiviso la premessa della mozione del Pd che equipara le radici della nostra cultura con quella della sharia, in cui non viene riconosciuta la parità tra uomo e donna. Precisato questo punto, non abbiamo votato contro ma ci siamo astenuti e mi sono alzata ad applaudire la senatrice a vita Liliana Segre. Trovo che non si debbano strumentalizzare temi come questi per distrarre l’opinione pubblica dalla Legge di bilancio in corso: lo trovo davvero inutile”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.