BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Anche ad Ardesio i bocconi avvelenati: “Mi hanno ucciso tre cagnolini”

La denuncia di una lettrice: "Tre anni fa mi hanno avvelenato due meticci, martedì 29 ottobre il terzo caso. È ora di fare qualcosa"

Ci scrive una lettrice di Ardesio, che vuole denunciare un brutto fatto di cronaca accaduto martedì 29 ottobre: l’avvelenamento del suo cagnolino, un meticcio di piccola taglia. Un brutto episodio che non sembra isolato perché tre anni fa, sempre nel giardino della sua abitazione, altri due cani erano stati avvelenati in modo simile.

Ecco la lettera della nostra lettrice.

Buonasera, sono una ragazza di Ardesio e vi scrivo dopo aver letto il vostro articolo sull’avvelenamento del cane al Colle Vareno (leggi QUA).
Purtroppo questi episodi continuano a succedere sotto gli occhi di tutti e vorrei riportare il mio caso sperando di sensibilizzare qualcuno.
Nel pomeriggio di martedì 29 ottobre il mio cagnolino, un meticcio di taglia piccola che si trovava nel mio giardino di casa, recintato, è morto prematuramente, a soli 2 anni di vita. A trovarlo è stato mio padre al rientro (verso le 18) era steso sull’erba in fin di vita, senza nessun segno evidente. Dopo aver fatto un giro del giardino abbiamo trovato il boccone avvelenato: si tratta di metà salamella, all’apparenza senza nessun problema, con all’interno una sostanza granulare di colore nero.
Tre anni fa, sempre nello stesso giardino, c’erano altri due cagnolini meticci di taglia piccola che purtroppo hanno fatto la stessa fine. Dopo aver chiamato il veterinario che ha fatto le indagini del caso, i due corpi erano stati portati a Bergamo, all’istituto che si occupa dei veleni, e, dopo aver fatto l’autopsia non hanno riconosciuto la sostanza velenosa, (anche se hanno accertato la morte per avvelenamento) pertanto non è stato possibile denunciare il fatto.
Ora ci ritroviamo nella stessa situazione, con la speranza che questa volta, avendo trovato l’esca da analizzare, ci possano dire il nome della sostanza per poter denunciare l’accaduto agli organi di competenza.
Vi scrivo perché ci terrei a far conoscere i fatti al maggior numero di persone; queste cose continuano a succedere ma un colpevole non si riesce mai a trovare.
Riporterò l’accaduto anche al sindaco di Ardesio, sperando che qualcosa si riesca a fare per evitare di lasciare libere alla circolazione persone con disturbi che mettono in pericolo la vita dei nostri cani e non solo, perché buttare un pezzo di salamella nel cortile di una casa, in pieno giorno, significa mettere in pericolo la vita di eventuali bambini.
Spero che possiate condividere la mia storia e che possa portare a qualcosa!
Vi allego le foto del boccone trovato.

Il boccone avvelenato trovato ad Ardesio
Bocconi avvelenati Ardesio

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.