BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Italgreen a fianco del progetto “Esport” Lega nazionale dilettanti

L’azienda bergamasca specializzata nella produzione di erba sintetica made in Italy è partner dell’iniziativa interattiva che abbraccia sport e aggregazione.

Non è una novità per Italgreen scendere in campo con la Lega Nazionale Dilettanti. Ma questa volta il gioco è diverso: la Lega Nazionale Dilettanti ha organizzato qualcosa di insolito per coinvolgere giovani sportivi e semplici appassionati. Anche in questo caso Italgreen c’è, per dare il suo contributo a sostegno dell’iniziativa.

Storicamente la Lega Nazionale Dilettanti nasce con lo scopo di promuovere il gioco del calcio e allo stesso tempo togliere i ragazzi dalla strada per inserirli in un ambiente nel quale possano imparare i valori della lealtà sportiva, del rispetto delle regole e della solidarietà sociale. Ma il calcio giocato con il pallone non è l’unico che conosciamo. Ce n’è un altro, uno che prende piede giorno dopo giorno, non solo tra i giovani: quello “videogiocato” che non deve essere visto come un nemico che allontana i tesserati dai campi, ma anzi, come un potenziale alleato. La vera sfida della Lega Nazionale Dilettanti è quella di raggruppare e portare sul campo virtuale persone che per diverse tipologie d’impedimenti cercano un modo per socializzare ed essere ugualmente inclusi. Lo scopo è eliminare barriere, distinzioni e rendere queste persone parte integrante del più grande sport nazionale. La Lega Nazionale Dilettanti, grazie all’esperienza nell’organizzazione di eventi sportivi legati al gioco del calcio, da oggi è presente anche sul fronte virtuale e continua così a “educare giocando” attraverso un progetto votato all’inclusione sociale e alla formazione, vicino alle passioni dei giovani diversamente abili.

Si è tenuta a Coverciano, in provincia di Firenze, sabato 26 ottobre, la prima tappa del Roadshow 2k20 organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti. Ragazzi e ragazze hanno giocato a calcio, ma non su un regolamentare campo da gioco, bensì a un torneo di Fifa 2020 per trascorrere una giornata all’insegna dello sport pulito e dell’inclusione. Italgreen, per l’occasione, ha realizzato un’area in erba sintetica di 150 metri quadri dove sono state posizionate le postazioni degli egamers che si sono sfidati a colpi di joypad.

“La Lega Nazionale Dilettanti è da sempre al fianco dei giovani, proprio come noi”, dichiara Daniele Gilardi, amministrazione delegato di Italgreen. “Non abbiamo avuto dubbi nel sostenere questo progetto. Non possiamo far finta di niente, in Italia milioni di persone utilizzano i videogiochi e la Lega Nazionale Dilettanti ha trovato la formula vincente per avvicinare al calcio anche chi normalmente ha difficoltà a praticare sport dal vivo. In questo modo tutti possono sperimentare il vero gioco in team e chi normalmente pratica questo sport in prima persona può così mettersi alla prova davanti al monitor, farsi nuovi amici e trovare nuovi modi di affrontare l’agonismo, vivere lo sport di squadra e valutare le proprie capacità”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.