BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alticci a pranzo: “Guida tu”, ma non ha la patente e si schianta. Maxi multa

Protagonisti della vicenda un'insegnante di scuola elementare e un uomo di 36 anni

Sembra quasi la trama di uno sketch comico all’italiana, ma è tutto vero. Protagonisti della vicenda una donna di 34 anni, insegnante, e un uomo di 36 anni.

La vicenda risale a giovedì pomeriggio, 24 ottobre. I due, durante un pranzo a base di sushi in un ristorante giapponese a Lallio, avrebbero abbondato non solo con il pesce, ma anche con l’alcol. Terminato il pasto l’insegnante, forse resasi conto di aver alzato un po’ troppo il gomito, avrebbe consegnato le chiavi dell’auto all’amico 36enne, a sua volta in preda ai fumi dell’alcol e senza patente di guida (in realtà mai conseguita). Dopo un breve tragitto, l’uomo avrebbe perso il controllo del mezzo nel tentativo di schivare un pedone che attraversava la strada, sfondando la recinzione attorno a una cabina del gas.

Realizzato quanto accaduto, i due avrebbero tentato di allontanarsi a tutta velocità, mettendo anche a rischio l’incolumità di alcuni passanti. Proprio alcuni pedoni avrebbero allertato le forze dell’ordine, notando all’altezza di via Pascoletto un uomo in evidente stato di alterazione, col volto parzialmente insanguinato che cercava di sostituire il pneumatico di una piccola utilitaria incidentata.

Giunti sul posto, gli uomini della Polizia Locale di Lallio hanno ricostruito la vicenda, anche grazie all’aiuto di alcuni testimoni. Il conducente, dopo aver ricevuto le prime cure da un’ambulanza, è stato sottoposto ai controlli di routine per accertare l’abuso di sostanze alcoliche e psicotrope. Stessa sorte per la donna.

Per i due, ora, scatteranno sanzioni amministrative per diversi illeciti al codice della strada. Un pranzo decisamente costoso, dato che la somma comminata dagli agenti supererà i 6mila euro.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.