BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Persone con disabilità: all’Ats 300mila euro per l’acquisto di strumenti tecnologici

È quanto il Pirellone ha destinato al territorio di Bergamo per acquistare strumentazione tecnologicamente avanzate a favore di persone con disabilità o con disturbi specifici dell'apprendimento.

Più informazioni su

Con Decreto regionale n. 348 del 15/1/2019, Regione Lombardia ha stanziato fondi per l’acquisto di ausili/strumenti tecnologicamente avanzati a favore di persone con disabilità o con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA).

Al territorio di Bergamo Regione Lombardia ha assegnato inizialmente la somma di 289.133,00 euro e, ad oggi, sono stati erogati ai cittadini contributi pari a 221.000,00 euro. Regione Lombardia ha ritenuto importante continuare a sostenere questa misura e, nel luglio 2019, ha assegnato ulteriori 221.830,00 euro per il territorio orobico. Ad oggi sono quindi ancora disponibili poco meno di 300.000,00 euro per finanziare gli ausili previsti dal provvedimento regionale citato.

“Obiettivo della misura è favorire l’autonomia della persona, con particolare riferimento all’ambiente domestico, incrementare le sue potenzialità in relazione alle possibilità di integrazione sociale e lavorativa, migliorare le limitazioni funzionali (motorie, visive, uditive, intellettive, del linguaggio) nonché quelle relative all’apprendimento”, spiega il dottor Renato Bresciani, direttore del Dipartimento della Programmazione per l’Integrazione delle Prestazioni Sociosanitarie con quelle Sociali di ATS Bergamo.

Per questo rientrano tra gli ausili previsti da questi finanziamenti interventi di domotica, adattamenti dell’autoveicolo e altri ausili (tra cui protesi acustiche e computer da tavolo o portatili con relativo software specifico).

La domanda di richiesta del contributo deve essere presentata esclusivamente online sulla piattaforma informatica www.bandi.servizirl.it

È necessario allegare il preventivo o la fattura o la ricevuta fiscale della spesa sostenuta e il certificato del medico specialista ovvero del medico prescrittore attestante la conformità dell’ausilio richiesto per conseguire la maggiorazione delle funzionalità. La misura è continuativa, quindi non c’è scadenza per la presentazione delle richieste che, in ogni caso, saranno valutate in ordine di presentazione.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.