BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“A scuola di cittadinanza”, parte il progetto dedicato all’educazione civica

Anche quest'anno verrà realizzato il progetto promosso dalla Presidenza del Consiglio Comunale e dall'Assessorato all'Istruzione, coinvolgendo oltre mille alunni

Più informazioni su

“L’idea è quella di far crescere dentro di voi la consapevolezza di esser cittadini con diritti, doveri e responsabilità perchè il buon funzionamento della città dipende da ognuno di voi”.

È questo l’appello lanciato ai più giovani dal sindaco di Bergamo Giorgio Gori in occasione dell’apertura di “A scuola di cittadinanza”, iniziativa promossa dalla Presidenza del Consiglio Comunale e dall’Assessorato all’Istruzione.

Il progetto, nato nel 2006, coinvolgerà oltre 1000 alunni provenienti da 45 classi degli istituti primari e secondari del capoluogo e permetterà loro di approfondire maggiormente il ruolo svolto dalle istituzioni. “Il nostro obiettivo è quello di far conoscere il Comune, l’organo più vicino a noi. Partendo dal Municipio, i ragazzi avranno l’opportunità di visitare le sedi di alcuni enti come la Polizia Locale – ha osservato il presidente del Consiglio Comunale Ferruccio Rota -. Per i più grandi abbiamo invece pensato ad alcuni percorsi riguardanti temi come la Costituzione, la legalità e le opere di difesa veneziane fra il XVI e il XVII secolo”.

Accompagnati da alcuni esperti, i ragazzi avranno la possibilità di toccare con mano il lavoro svolto dai diversi soggetti pubblici e di accrescere così la propria coscienza civica: “La nostra intenzione è quella di poter ascoltare le diverse proposte che verranno avanzate – ha sottolineato l’assessore al verde pubblico Marzia Marchesi -. Tutto ciò è fondamentale per aver una visione più ampia e completa del nostro capoluogo”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.