BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Più di 50mila visitatori e 15 quintali di formaggio venduto: i numeri di Forme

Il riassunto di una quarta edizione da record per la manifestazione sull'arte casearia andata in scena a Bergamo dal 17 al 20 ottobre

Più informazioni su

Più di 50mila visitatori, 15 quintali di formaggi venduti nel “Cheese market”, una stima di 5 quintali di prodotti offerti in degustazione, 420 partecipanti ai Cheese Lab e 480 ai Cheese Tour. E poi l’aspetto benefico: più di 600 kg di formaggio “avanzato” donato al Banco Alimentare e 1550 euro devoluti in beneficenza alla stessa associazione grazie alla serata “Buono come il formaggio”.

Sono numeri enormi, che lasciano una certa soddisfazione agli organizzatori e agli addetti ai lavori di Forme, l’evento che dal 17 al 20 ottobre scorsi ha reso Bergamo la capitale mondiale del formaggio.

I bergamaschi hanno risposto presente, con loro anche tanti turisti arrivati per l’occasione da diverse parti del mondo.

Uno dei Cheese Lab organizzati da Onaf Bergamo
Forme
Forme

Il maltempo – che non ha lasciato scampo né venerdì, né sabato, né domenica – ha un po’ frenato l’affluenza nella parte di manifestazione organizzata in piazza Vecchia, anche se sono comunque stati centinaia i visitatori della mostra “And the winner is…” proposta nel Palazzo della Ragione, in Città Alta.

Promossa a pieni vota dai tanti partecipanti anche “B2Cheese”, la fiera riservata agli addetti ai lavori dell’arte casearia organizzata per la prima volta assieme a Forme.

I World Cheese Awards non erano mai stati in Italia
Forme

A tutto questo, poi, va aggiunto il grande successo che hanno riscosso i World Cheese Awards che, per la prima volta in Italia, in questa loro 32^ edizione hanno fatto registrare il record di iscrizioni con 3804 formaggi in gara (10% in più rispetto al 2018) provenienti da 6 continenti e da 42 Paesi, tra cui 845 concorrenti italiani.

Con questi numeri Forme si conferma uno degli eventi più prestigiosi, importanti e seguiti della Bergamasca. Proprio per questo, quando il sipario è stato chiuso dopo quattro giorni di manifestazione, gli organizzatori non hanno avuto dubbi: si tratta solo di un arrivederci alla quinta edizione del 2020.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.