BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Percassi scrive ai tifosi: “Grazie, con voi l’Atalanta ha vinto anche a Manchester”

Il presidente ringrazia i sostenitori: "Avete dimostrato un attaccamento ed una passione che vi rende unici"

Un grazie che viene dal cuore, ripetuto più volte. Così il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi ha voluto ringraziare i tifosi bergamaschi che martedì 22 ottobre hanno raggiunto Manchester e, nonostante il brutto ko, continuato a incitare la squadra di Gasperini all’Etihad Stadium.

Questa la lettera che il numero uno del club ha voluto pubblicare sul sito Atalanta.it, per i sostenitori nerazzurri.

Grazie, dal cuore.
Ancora una volta siete stati fantastici.

Un vero e proprio “fiume” di atalantini ha prima colorato Manchester e poi letteralmente acceso l’Etihad Stadium.
Avete cantato e incitato la squadra per tutta la partita e anche oltre, nonostante il risultato, anzi, è stato nel momento di difficoltà che i vostri cori si sono sentiti ancora più forte.
Li ho sentiti io, li hanno sentiti l’allenatore ed i ragazzi in campo, li hanno sentiti tutti coloro che hanno seguito la partita in tv: una volta di più avete dimostrato un attaccamento ed una passione che vi rende unici.
Stiamo scrivendo alcune delle pagine più importanti della storia della nostra società ed a questo state contribuendo anche voi tifosi con la vostra passione, il vostro orgoglioso senso di appartenenza, la vostra maturità, il vostro amore per i colori della nostra Atalanta.
Essere protagonisti in Champions League fino all’altro giorno era un sogno, oggi è realtà con tutte le difficoltà del caso, ma anche con la consapevolezza di proseguire un importante percorso di crescita, tutti insieme. E all’Etihad Stadium, così come a Roma in occasione della finale di Coppa Italia, l’Atalanta ha vinto grazie ai suoi tifosi… Unici, esemplari e fantastici.
Ancora grazie, dal cuore.

Antonio Percassi

Il patron dell'Atalanta Antonio Percassi, classe 1953
Antonio Percassi

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.