BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Troppo Sterling, troppo City: l’Atalanta travolta 5-1 a Manchester fotogallery

Malinovskyi illude con il rigore del vantaggio, poi si scatenano Aguero (doppietta) e l'esterno inglese (tripletta)

Si sapeva che sarebbe stato un match (quasi) impossibile quello dell’Atalanta a Manchester contro il City di Guardiola, una formazione straordinaria candidata per la vittoria finale della Champions League. E, infatti, i nerazzurri tornano a Bergamo con una “manita” sul groppone: 5 gol che dicono tutto di una squadra, il City, davvero troppo forte per i bergamaschi.

Eppure gli uomini di Gasperini non sono scesi in campo già sconfitti, e ci hanno provato.

Al 28′, infatti, la prima rete del match è stata atalantina, col calcio di rigore conquistato da Ilicic e trasformato da Malinovskyi. Prima, con un avvio-sprint, Gosens e Castagne avevano anche fatto tremare Ederson con un paio di occasioni da gol che hanno illuso il popolo bergamasco.

Ma quando è sceso in campo per davvero il Manchester non c’è più stata storia. Troppo forti gli inglesi, che hanno preso a “pallonate” i nerazzurri da ogni angolo. Fino all’uno-due micidiale del Kun Aguero che al 34′ ha pareggiato i conti e al 38′ ha realizzato il calcio di rigore del sorpasso (fallo di Masiello su Sterling).

Nella ripresa non c’è proprio stata storia: Sterling ha realizzato una tripletta in un quarto d’ora esatto (54′, 64′, 69′), sfiorando poi anche il quarto gol personale.

Agli uomini di Gasperini sono rimaste solo le briciole. Letteralmente.

L’Atalanta ha comunque tenuta alta la testa e sfiorato il gol del 5-2 più volte nel finale, con Freuler e Muriel.

Troppo forte questo Man City, ma si sapeva. Il 6 novembre il ritorno a San Siro, per tenere almeno accesa la fiammella del terzo posto che garantirebbe il pass ai sedicesimi di finale di Europa League.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.