BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chi vince col City? I politici abbottonati: “Non succede, ma se succede…”

Abbiamo raggiunto telefonicamente alcuni tra gli esponenti di Bergamo dei vari partiti per domandare dove vedranno la gara dell'Atalanta, la più attesa di questa fase a gironi, e per chiedere loro qualche pronostico

Sono ore concitate quelle di martedì intorno alla Manovra dopo la lettera dell’Unione europea: discussioni nei palazzi del potere e riunioni oltre i confini nazionali… Ma i politici bergamaschi scalpitano anche per un altro avvenimento di giornata: la trasferta di Champions League dei nerazzurri in terra inglese.

Abbiamo raggiunto telefonicamente alcuni tra gli esponenti di Bergamo dei vari partiti per domandare dove vedranno la gara dell’Atalanta, la più attesa di questa fase a gironi, e per chiedere loro qualche pronostico.

“Vedrò la partita con mia moglie Cristina, a casa nostra – spiega il sindaco Giorgio Gori -. Ho anticipato apposta il rientro da Roma, dove avevo una serie di impegni in giornata. Pronostico? No, nessun pronostico. La partita di oggi va al di là del risultato. A Manchester con il City si può anche perdere, ma da Atalanta, quella squadra magnifica che abbiamo visto in campionato quest’anno e che nelle ultime stagioni ci ha dato tante soddisfazioni. Se giochiamo come sappiamo, può succedere di tutto. Incrociamo le dita e forza Dea!”.

C’è chi, come il deputato della Lega Daniele Belotti, non ha resistito ed è volato a Manchester per godersi lo spettacolo dal vivo (qualcuno ne dubitava?). Sull’esito della partita il leghista però manifesta un cauto realismo: “Pareggio!”. Nonostante la previsione modesta, la gioia per il sogno Champions resta incontenibile: “Comunque vada essere a Manchester per noi tifosi è già un sogno. Giocare col City sarebbe stato già fantastico in un’amichevole estiva, figuriamoci in Champions!”.

Qualche minuto dopo la sua risposta, Belotti ci invia un secondo messaggio in cui tiene a specificare che la trasferta inglese “è la mia prima assenza in 18 mesi (di attività parlamentare)”. Assente giustificato.

Dario Violi (consigliere regionale 5 Stelle) invece da Bruxelles, cuore pulsante dell’Europa politica dove incontrerà in serata alcuni sindaci tedeschi, ci parla di un’altra Europa, proprio quella della Champions. “Le sensazioni sono buone, l’Atalanta non ha niente da perdere. E poi con la Lazio i gol non sono mancati mi sembra”. Per via del suo impegno il consigliere regionale vedrà la partita in hotel, ma nonostante questo fa sapere che “in valigia con me ci sono comunque maglia e sciarpa della Dea”.

Sono le donne però, tra i politici che tifano Atalanta, ad essersi maggiormente dilungate con noi sul match. In particolare Alessandra Gallone (senatrice di Forza Italia), appena prima di intervenire in Aula sul decreto crisi aziendali ci dice: “Spero finiremo in tempo la discussione, poi correrò a cercare una tv che trasmetta la partita perché non me la voglio perdere!”. È certa che la Dea giocherà come sempre a viso aperto, con coraggio e determinazione, ma non azzarda pronostici perché “sono superstiziosa!”.

Infine l’assessore regionale alla Moda e al Turismo Lara Magoni (Fratelli d’Italia) esprime un pensiero più globale, sottolineando come il vero successo sportivo e anche imprenditoriale sia il modello Atalanta, squadra che è ora conosciuta in tutto il mondo grazie all’ingegno e al lavoro del presidente Percassi.

Sulla partita dei nerazzurri poi si sbilancia: “l’Atalanta creerà problemi alla difesa del Manchester, che possiede un attacco stellare ma che in difesa qualche occasione la lascia sempre.”. E sull’assenza del bomber Zapata ci dice che il colombiano “è una perdita importante” ma che “Muriel e Ilicic sapranno degnamente sostituirlo”. In ogni caso, cosciente del fatto che sia una gara difficilissima, si riterrebbe soddisfatta anche solo vedendo dalla squadra di mister Gasperini “una bella prestazione”.

“Il pronostico? Non succede ma se succede…”

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.