BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Voto agli anziani: nel dibattito i pensionati Cisl e l’eurodeputato leghista

ITornano sul tema Caterina Delasa, segretaria generale Fnp (Pensionati) Cisl di Bergamo e l'europdeputato leghista (ex grillino) Marco Zanni.

Il voto agli anziani al centro del dibattito politico dopo l’uscita di Beppe Grillo, fondatore del Movimento 5 Stelle e la ripresa, con molti distinguo, del sindaco di Bergamo Giorgio Gori. Tornano sul tema Caterina Delasa, segretaria generale Fnp (Pensionati) Cisl di Bergamo e l’europdeputato leghista (ex grillino) Marco Zanni.

“Che quella di Grillo fosse una proposta assurda ed offensiva è apparso chiaro a chiunque dotato di buon senso: non è il primo che per distogliere l’attenzione dai veri problemi sul tavolo, la ‘butta in caciara’. Berlusconi è stato un ottimo maestro, in questo senso – commenta Caterina Delasa -. Quello che colpisce sono le elucubrazioni di persone ritenute intelligenti e ‘democratiche’ che non faticano a definire la provocazione di un comico un tema invece assai serio. I pensionati e gli anziani in genere rappresentano le nostre radici, meritano rispetto, risposte alle loro istanze, più considerazione dalla politica, e non una politica che li metta in contrapposizione con i giovani: pensare alle pensioni è un obbligo, dati i contributi che ognuno di loro ha pagato, piuttosto è assurdo che non si trovino risorse adeguate per famiglie e ragazzi senza doverli togliere dai conti degli anziani”.

A Bergamo, prosegue la sindacalista, “i sindacati dei pensionati hanno messo a punto un progetto (città a misura di anziano) che è fatto per intervenire sulle fasce deboli, che comprendono anche giovani, bambini, mamme e disabili. Il Comune lo ha accolto come parte integrante del proprio programma, e adesso scopriamo che anche alle nostre latitudini si pensa di toglierci il voto??? I pensionati non rubano niente a nessuno, sono anzi la prima forma di welfare famigliare e sociale, obbligatoria per mancanza di idee della politica, non certo per il loro egoismo…. Poi, c’è chi pensa che una platea fortemente squilibrata sugli anziani produca inevitabilmente politiche più vicine agli interessi loro piuttosto che alle generazioni dei giovani. Sento tanta ironia, visto che basterebbe guardare le ultime manovre…”.

Dichiara invece Marco Zanni, responsabile Esteri della Lega: “L’uscita dell’ex turborenziano Giorgio Gori che si lancia a difesa delle sconclusionate parole di Beppe Grillo che vorrebbe togliere il diritto di voto agli anziani fa ridere. Il sindaco di Bergamo evidentemente ha la memoria corta visto che in occasione delle Comunali di qualche mese fa aveva lanciato il progetto di una città a misura di anziano per ottenere più consensi. Gli anziani, a differenza di quanto dichiara Gori, rappresentano una risorsa importante per il nostro Paese”.

“Il tema generazionale evocato dal sindaco di Bergamo – ammonisce l’eurodeputato bergamasco – non sta né in cielo né in terra, ma probabilmente il Pd è talmente a corto di idee che le tenta tutte pur di cercare visibilità. Dare dignità a una questione che va anzitutto contro la nostra Costituzione e che di democratico ha davvero ben poco, è di una gravità inaudita. Le vecchie generazioni sono le prime a chiedere un futuro migliore per i loro figli e a dare sostegno, anche economico, alle migliaia di giovani che fanno fatica a trovare una stabilità lavorativa. Gori si occupi di quello che accade all’interno del suo partito – conclude Marco Zanni – e la smetta di parlare di cose che evidentemente non conosce.”

 

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.