BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Report i fondi russi alla Lega e “La santa alleanza” fra estremisti: la tv del 21 ottobre

Ecco il palinsesto delle reti televisive per la prima serata di lunedì 21 ottobre

Per la prima serata in tv, lunedì 21 ottobre su RaiTre alle 21.20 prenderà il via la nuova edizione di attualità “Report”, il programma di inchieste condotto da Sigfrido Ranucci.

Si comincia con il reportage “La santa alleanza”, per raccontare come nel giro di pochi anni Matteo Salvini ha trasformato un partito antimeridionale e secessionista come la Lega in un movimento sovranista. Una nota Rai spiega: “Nello stesso periodo, l’ex ministro dell’Interno ha iniziato a ostentare simboli religiosi in pubblico e sui social, posizionando il suo partito sulla difesa delle radici cristiane. C’è un filo nero che collega la metamorfosi leghista allo scandalo del Metropol di Mosca in cui sono rimasti impigliati Matteo Salvini (seppur non indagato) e il suo ex portavoce Gianluca Savoini. Attraverso documenti inediti e interviste esclusive, si scoprirà come la trattativa della Lega per i soldi e il petrolio russo è solo una tessera di un mosaico molto più ampio, che vede sullo sfondo la nascita di un asse internazionale tra forze estremiste in Russia e negli Stati Uniti. Un mosaico in cui Matteo Salvini e la Lega sono solo le pedine di un progetto internazionale che punta alla destabilizzazione dell’Unione Europea. Report ha incontrato Konstantin Malofeev, detto l’Oligarca di Dio, uno dei russi più ricchi e più vicini a Vladimir Putin. È la sua prima intervista a una televisione europea. Negli ultimi anni, Malofeev ha finanziato partiti di estrema destra in Europa e nel 2013 ha fondato una nuova Santa Alleanza tra le associazioni ultratradizionaliste russe e le più potenti fondazioni della destra religiosa americana, che hanno riversato in Europa oltre 1 miliardo di dollari negli ultimi dieci anni. Dal 2013 a oggi, Gianluca Savoini e Matteo Salvini sono andati spesso a Mosca a incontrare l’Oligarca di Dio. Che cosa si sono detti?”.

A seguire, verrà proposta l’inchiesta “Un Espresso a casa nostra”, incentrata sulle capsule del caffè. Una nota Rai specifica: “Tra i vari sistemi soltanto Nespresso è arrivata a un accordo con il Cial, Consorzio italiano alluminio, per riciclare tonnellate di capsule, tutte le altre vanno in discarica (o in inceneritori). Abbiamo sottoposto dieci capsule, tra le più vendute, ad analisi sensoriale del trainer Andrej Godina e a nove professionisti dell’Istituto Internazionale assaggiatori. Abbiamo poi chiesto alle case coinvolte di avere un confronto diretto sull’assaggio con Godina, ha accettato soltanto una. Le capsule sono state inoltre analizzate da tre laboratori diversi per la ricerca di metalli eventualmente rilasciati e poi sono stati esaminati separatamente acqua e caffè macinato. I risultati sono stati commentati dalle maggiori case coinvolte e da esperti dell’Istituto Ramazzini, dell’Università di Padova e dell’Arpa Roma-Lazio”.

Infine l’ultimo reportage dal titolo “Il Colosseo” racconta come sia la prima attrazione turistica in Italia, quarta in tutto il mondo. La Rai in una nota spiega: “Con 7,7 milioni di visitatori nel 2017, ha incassato 53 milioni di euro. Ma chi gestisce i servizi di biglietteria e quelli di valorizzazione? Perché i biglietti sono spesso introvabili e i turisti si trovano a doverli comprare presso rivenditori privati, a prezzi più alti di quello standard? La sovrintendenza ha affidato tutto a un’associazione di imprese che comprende CoopCulture e Mondadori, ma gli esiti non sono sempre vantaggiosi per i visitatori…”.

Canale Nove alle 21.25 proporrà il documentario-inchiesta “Stefano Cucchi, la seconda verità”. Un’analisi sul caso di Stefano Cucchi. La vicenda ha spaccato l’opinione pubblica italiana.

Su RaiDue alle 21.20 andrà in onda la sesta puntata del varietà “Stasera tutto è possibile”, condotto da Stefano De Martino. Tra gli ospiti di questa sera, che ha per tema la “Tv”, ci sono Francesco Paolantoni, Biagio Izzo, Gianluca “Scintilla” Fubelli, Fatima Trotta e Mara Venier.

RaiUno alle 21.25 riproporrà la fiction “Il commissario Montalbano”, con Luca Zingarelli, Cesare Bocci e Peppino Mazzotta. Andrà in onda l’episodio intitolato “La caccia al tesoro”: una mattina, Gregorio e Caterina Palmisano, due anziani e bislacchi fanatici religiosi, si barricano nel loro appartamento e si mettono a sparare da finestre e balconi. A fermarli, non senza fatica, ci pensa il commissario Montalbano che poi, nello stesso stabile, si imbatte in un curioso ritrovamento, che dà inizio a una vera e propria caccia al tesoro. Questa puntata è stata trasmessa per la prima volta il 28 marzo 2011.

La7 alle 21.15 trasmetterà il telefilm “Grey’s anatomy”, con Ellen Pompeo, Caterina Scorsone, Camilla Luddington, Jesse Williams e Kevin McKidd. Andranno in onda due episodi intitolati “Fiori nati sulla mia tomba” e “Qualcuno ha una mappa?”. Nel primo, Meredith si reca al cimitero a trovare i suoi cari. Richard, nel frattempo, scopre che suo padre è gravemente malato. Nel secondo, mentre si prepara per l’inaugurazione del nuovo Poliambulatorio, Catherine convoca Tom Koracick e Meredith nel suo studio per un misterioso consulto privato.

Spazio all’attualità e alla politica su Rete4 dove alle 21.25 ci sarà una nuova puntata di “Quarta repubblica”, il talk-show condotto da Nicola Porro.

Per chi preferisse vedere un film, su Canale5 alle 21.20 c’è “Che bella giornata”, con Checco Zalone; su Italia1 alle 21.20 “Mission: impossible protocollo fantasma”, con Tom Cruise; e su Tv8 alle 21.30 “Agente 007 – Goldeneye”, con Pierce Brosnan.
Ancora, su Cielo, canale in chiaro di Sky, alle 21.15 “Quella sera dorata”, con Anthony Hpkins; su La5 alle 21.10 “Rosamunde Pilcher: vento sul lago”, con Daniela Ziegler; su Iris alle 21 “Philomena”, con Judi Dench.

Rai5 alle 21.15 proporrà una nuova puntata di “Nessun dorma”. Un viaggio nella musica dal sapore internazionale accompagnati da esibizioni live e filmati delle Teche Rai. Massimo Bernardini ospita Graham Vick, vero innovatore della regia lirica, e Shlomo Mintz, fra più importanti violinisti del nostro tempo. Graham Vick è considerato da tutti un profondo modernizzatore delle regie liriche e, per questo, non di rado al centro di forti polemiche: la discussione in studio approfondisce questo tema e la sua concezione di “Opera partecipata”. Accanto a lui, poi, Shlomo Mintz, universalmente riconosciuto come uno dei più importanti violinisti dei nostri tempi, regala alla puntata due indimenticabili esibizioni dal vivo. Sotto gli occhi dei due ospiti, il quartetto d’archi del Conservatorio di Milano esegue Mozart, in una interpretazione che, sotto la maschera della brillantezza travolgente, nasconde un contrappunto dotto e severo, di alta scuola. Massimo Bernardini, poi, in un servizio che lo vede protagonista in prima persona, invita il parterre a riflettere sul significato e l’importanza che la Prima della Scala di Milano tuttora conserva sia per la città che per l’intero Paese. Come sempre, ad arricchire la discussione in studio ci sono i preziosi filmati delle Teche Rai e gli studenti di università e scuole di musica milanesi.

Su La7D alle 21.30 sarà la volta del telefilm “Joséphine, ange gardien”, con Mimie Mathy. Andranno in onda due episodi intitolati “I colori del coraggio” e “Le bugie hanno le gambe corte”. Nel primo, Joséphine si prende cura di Camille Monnin, un medico del lavoro che si batte da anni per far vietare l’uso di un solvente che è dannoso per la salute degli operai di una fabbrica. Ma nessuno sembra prendere troppo sul serio l’allarme lanciato da Camille. Nel secondo, Joséphine deve prendersi cura di Frédéric Duval che, disoccupato da otto mesi, lo ha tenuto nascosto a sua moglie, dando fondo ai suoi risparmi.

Da segnalare, infine, su Rai4 alle 21.10 il telefilm “Siren”, con Alex Roe; su Mediaset Extra alle 21.15 la replica de “Le Iene show”; su Real Time alle 21.10 il reality “Vite al limite”; e su Italia2 alle 21.30 il cartoon “Dragn ball super”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.