BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torino, cerca di sgozzare la compagna: in passato aveva ucciso la fidanzata a Bergamo

L'uomo aveva un permesso per uscire a lavorare fuori dal carcere: lei lo voleva lasciare perché aveva scoperto il suo passato

Un 36enne tunisino, Safi Mohamed, ha tentato di sgozzare la compagna che voleva lasciarlo. L’uomo, finito in manette per tentato omicidio, ha colpito con una bottiglia di vetro la fidanzata, torinese di 44 anni, ora ricoverata in gravi condizioni.

L’aggressione è avvenuta in strada a Torino – come riporta La Repubblica – dopo che la donna ha scoperto che nel 2008 l’uomo aveva ucciso a Bergamo la fidanzata dell’epoca: la 21enne Alessandra Mainolfi.

Condannato a dodici anni di reclusione per omicidio, stava scontando la pena nel carcere Lorusso e Cutugno di Torino, dove usufruiva di un permesso per lavoro: lavorava in un bistrot e doveva rientrare alle 2.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.