BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Furia Gasperini: “Primo rigore inventato, Immobile s’è buttato”

Il tecnico è un fiume in piena dopo il 3-3 dell'Olimpico

Al termine di Lazio-Atalanta, match terminato 3-3 con i nerazzurri avanti 3-0 all’intervallo, Gian Piero Gasperini è furioso. Non con i suoi ragazzi, ma con il direttore di gara e il Var colpevoli, a suo dire, di aver “regalato” i due calci di rigore realizzati da Immobile.

“Ci era capitato anche in Coppa Italia, in finale, di ricevere un torto a Roma con la Lazio. E in quel caso l’episodio venne quasi insabbiato – attacca il tecnico -. Oggi è successo ancora”.

In particolare, a far arrabbiare Gasperini è stato il primo penalty assegnato ai biancocelesti: “Immobile viene sfiorato e prima di buttarsi fa ancora un passo – spiega -. Fosse stato atterrato da Palomino sarebbe caduto subito, con l’ipotetico tocco. Quindi, che fallo è? Non è mai fallo, quel calcio di rigore è inventato e non si doveva fischiare. E comunque, al massimo, andava cancellato dal Var che non si capisce perché non sia intervenuto”.

“Poi, secondo me non è rigore nemmeno il secondo, quello del 3-3, perché è Immobile che mette il piede davanti a quello di de Roon e poi cade – spiega ancora il Gasp, arrabbiatissimo -. Quello non è un fallo, ma una furbata. E non è bello vedere queste cose”.

Infine, un commento sulla prestazione dei suoi: “Sono molto contento di come hanno giocato i ragazzi, sono stati davvero grandi – commenta il tecnico -. Cosa è successo nella ripresa? Senza i due rigori staremmo parlando di altro. Poi sì, qualche disattenzione c’è stata e ci lavoreremo. Ma questo 3-3 è stato condizionato da due rigori che non c’erano”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesco Giuseppe

    Ha ragione.