BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accordo quasi raggiunto per la Camera di Commercio di Bergamo

Confermata la presidenza a un esponente di Confindustria, Carlo Mazzoleni, mentre la vicepresidenza andrà a Imprese & Territorio.

Sembra ormai al rush finale l’intesa tra le diverse anime che compongono la Camera di Commercio di Bergamo, intesa non facile ma che si è sbloccata venerdì con una ipotesi di accordo, accordo che andrà ratificato lunedì in un nuovo vertice.

Confermata la presidenza a un esponente di Confindustria, Carlo Mazzoleni, mentre la vicepresidenza andrà a Imprese & Territorio, si parla di Giovanni Zambonelli (Ascom) o Paolo Brivio (Coldiretti) .

La futura giunta, 8 componenti più il presidente, assegnerebbe in base a questo accordo 5 posti alla compagine che ha Confindustria come riferimento (e 12 in Consiglio); a Imprese & Territorio 3 posti (e 9 in Consiglio). Si parla anche, ma non è confermato, del ritorno del sindacato nell’esecutivo.

Entro il 22 ottobre dovranno essere depositati gli apparentamenti per futuro Consiglio camerale che subentrerà all’attuale in scadenza il prossimo 10 marzo 2020. I 21 consiglieri camerali eleggeranno la giunta che a sua volta nominerà presidente e vicepresidente.

Chi è Carlo Mazzoleni

Sessantadue anni, tredicesimo presidente dal dopoguerra di Confindustria Bergamo (2009-2012) , Carlo Mazzoleni è presidente e consigliere delegato della Trafilerie Bergamasche.
Mazzoleni ha assunto incarichi anche a livello nazionale in Confindustria: la partecipazione al direttivo di Federacciai, l’organizzazione che riunisce le aziende siderurgiche, al consiglio di Federmeccanica e al comitato tecnico per le relazioni industriali e gli affari sociali di Confindustria. Carlo Mazzoleni viene da una famiglia storica di industriali. Il padre Emilio, Cavaliere del Lavoro, con incarichi di primo piano anche a livello nazionale, dove è stato fra l’altro il primo presidente di Federmeccanica e ha presieduto la commissione che ha redatto il nuovo statuto di Confindustria, ha guidato l’associazione provinciale dal 1966 al 1971, e il fratello Mario Mazzoleni, che ha poi presieduto anche Federlombardia, oggi Confindustria Lombardia, dal 1991 al 1994.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.