BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Bergamo decretato il formaggio più buono del mondo: è il Rogue River Blue

Alla Fiera di via Lunga si sono svolti i World Cheese Awards, i campionati mondiali del formaggio: a vincere è stato uno statunitense

È un erborinato che arriva dall’America il formaggio più buono del mondo. È quanto decretato dai giudici dei World Cheese Awards che venerdì 18 ottobre si svolti alla Fiera di Bergamo – per la prima volta in Italia – nell’ambito di Forme 2019.

Si chiama Rogue River Blue il vincitore della 32^ edizione. Si tratta di un formaggio erborinato, prodotto da Rogue Creamery in Oregon, un produttore pluripremiato famoso in tutto il mondo.

Per produrlo viene utilizzato latte di mucca biologico, mentre la stagionatura – della durata di 9-11 mesi – avviene in grotta, prima che il formaggio venga avvolto a mano in foglie di vite Syrah imbevute di pera e brandy.

Il Rogue River Blue prodotto da Rogue Creamery in Oregon
Rogue
World Cheese Awards

Ai giudici dei World Cheese Awards si è presentato con una pasta umida e ricca, con vistose venature blu omogenee, e ha offerto sapori dolci e cremosi, con sentori di pepe e note di pancetta, vaniglia, pera e nocciola.

Il formaggio statunitense si è aggiudicato il primo posto dopo un testa a testa con il Parmigiano Reggiano stagionato 24 mesi della Latteria Sociale Santo Stefano di Basilicagoiano (provincia di Parma): uno degli 86 caseifici di tutte le provincie dell’area di origine del Parmigiano Reggiano, che insieme hanno costituito il più grande team al mondo a partecipare a un concorso internazionale.

A decretare l’assegnazione del primo posto è stato Nigel Barden, presidente della giuria, che ha commentato: “Il Parmigiano era fantastico ma la complessità del Blue Cheese l’ha superato. L’ottima struttura olfattiva e un gusto intenso a rivelarne l’origine biologica sono stati vincenti. È stato uno scontro tra titani ma ho trovato l’erborinato più interessante e unico”.

Sono stati 260 i giudici dei World Cheese Awards
World Cheese Awards

Il debutto italiano dei World Cheese Awards è stato da record: al primato di formaggi in gara (+10% rispetto all’anno scorso), si è aggiunto quello dei paesi (42 da sei continenti), dell’Italia che ha partecipato con 845 candidati nel suo primo anno come Paese ospitante (oltre il doppio rispetto al 2018) e della giuria con ben 260 esperti provenienti da tutto il mondo.

I formaggi in gara, ora, si possono visitare alla Fiera di Bergamo anche nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 ottobre, nel padiglione dedicato ai World Cheese Awards.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.