BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Passaggio generazionale alla Robur: Leonardo Guerra è il nuovo presidente

Robur SpA, azienda interamente Italiana, attiva nello sviluppo e produzione di sistemi di riscaldamento ad alta efficienza e basso impatto ambientale, è onorata di annunciare l’insediamento del nuovo Consiglio di Amministrazione.

Più informazioni su

A maggio 2019 è giunto a compimento il disegno di continuità dei fondatori Benito Guerra e Luigia Traversi Guerra, suggellato dal passaggio della gestione Aziendale alla seconda generazione di imprenditori. Il Presidente e fondatore Benito Guerra cede dunque il testimone al figlio Leonardo Guerra, ora alla guida della Società. Un passaggio nel pieno rispetto della continuità valoriale, volto a preservare i principi di italianità, ecologia, eccellenza tecnologica e responsabilità sociale che hanno costituito gli assi portanti di Robur sin dall’anno della sua fondazione, il 1956.

La presenza di Luigia Traversi Guerra nel Consiglio d’Amministrazione rappresenta il solido ponte generazionale a garanzia della continuità dell’impresa.

“Sono fiero di rappresentare la continuità familiare nella gestione di Robur, e di poter portare avanti i valori sui quali essa si è sempre appoggiata, tra questi sento particolarmente importante ed attuale il dinamismo nella ricerca e la spinta verso l’eccellenza, che hanno fatto dell’Azienda la realtà di riferimento del settore che è oggi”, dichiara il Presidente Leonardo Guerra.

Elena Guerra, da oltre venti anni in Azienda, cresciuta professionalmente accanto ai fondatori Benito e Luigia, e ora a capo del Dipartimento Valorizzazione Risorse Umane, è stata nominata Vice Presidente.

Da sempre i nostri genitori ci hanno insegnato che il lavoro, basato su competenza e qualità, può essere una grande leva di sviluppo personale e nel contempo creare progresso e benessere per tutti – dichiara Elena Guerra -. Per questo siamo orgogliosi di poter esprimere la nostra responsabilità sociale attraverso la realtà di ROBUR. Crediamo nei Valori aziendali fortemente radicati nel contesto imprenditoriale italiano che hanno fatto grande il “Made in Italy” nel mondo. Da sempre Robur ha posto al centro delle sue priorità la formazione, per questo desideriamo continuare ad accogliere e far crescere professionalmente i migliori talenti e condividere con
loro i Valori profondi trasmessi dai Fondatori”.

A completamento del Consiglio di amministrazione, Linda Guerra:Da oltre trent’anni la ricerca e l’innovazione di Robur sono state guidate da una profonda “Coscienza ecologica”, ora più che mai la tutela dell’ambiente è responsabilità di ognuno di noi e Robur vuole rivestire un ruolo di rilievo in questa missione: il mondo e il nostro tempo ci chiedono tecnologia all’avanguardia ed ecologia insieme, una sfida che accogliamo con passione ed entusiasmo”.

Robur, azienda interamente italiana, sviluppa e produce sistemi per il riscaldamento e la refrigerazione caratterizzati da alta efficienza e basso impatto ambientale.
La modularità delle unità Robur permette all’azienda di soddisfare le esigenze di climatizzazione in differenti settori, dal residenziale all’industriale, alle applicazioni di processo. Tra le soluzioni presentate, le pompe di calore ad assorbimento a metano ed energia rinnovabile rappresentano una proposta qualificata, ad alto valore aggiunto ed economicamente competitiva rispetto alle alternative di mercato per riscaldare condomini, aziende e uffici, spazi pubblici e commerciali.
Robur Spa è stata fondata nel 1956 da Benito Guerra, ed è oggi guidata dal Presidente Leonardo Guerra. L’azienda opera a livello internazionale e ha la sua sede produttiva a Verdellino. Molto attenta allo sviluppo di tecnologie innovative, l’azienda investe il 7% del fatturato nell’area Ricerca & Sviluppo e nell’industrializzazione dei prodotti.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.