BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Campionati Europei, record italiano per Consonni e Plebani nell’inseguimento a squadre

Il duo orobico ha fermato il cronometro in 3'51"604, realizzando il secondo tempo complessivo

Prima giornata di Europei da incorniciare per il ciclismo su pista bergamasco.

Simone Consonni e Davide Plebani hanno infatti conquistato l’accesso alla finale per l’oro nell’inseguimento a squadre, realizzando il nuovo record italiano.

Schierati in compagnia di Filippo Ganna e Francesco Lamon, il duo orobico ha battuto nel primo turno la Gran Bretagna al termine di un confronto acceso e deciso sul filo dei centesimi.

In grado di resistere alla partenza sprint del quartetto inglese, gli azzurri hanno preso il largo poco prima di metà gara, riuscendo a resistere al ritorno degli avversari e a tagliare il traguardo in 3’51”604.

A sfidare la formazione tricolore per il titolo sarà la Danimarca che nella serata di mercoledì 16 ottobre ha impressionato gli addetti ai lavori fermando il cronometro in 3’48”762, miglior prestazione europea di tutti i tempi.

In campo femminile buona prestazione per Elisa Balsamo, Marta Cavalli e Vittoria Guazzini che, nonostante la sconfitta subita ad opera della Germania, si giocheranno un posto sul podio.

Dopo aver condotto per buona parte della competizione, le ragazze tesserate per la Valcar-Cylance Cycling hanno pagato lo sforzo chiudendo la propria prova con il terzo tempo complessivo.

Nello scratch prestazione discreta per Martina Fidanza che, dopo aver marcato stretta la favorita Kirsten Wild, ha terminato al decimo posto la kermesse vinta dalla britannica Nelson.

Si è interrotta infine presto l’avventura di Miriam Vece e Elena Bissolati nella velocità a squadre che, nonostante il nuovo record nazionale, non sono andate oltre lo scoglio dei quarti di finale.

Foto UEC- Union Européenne de Cyclisme

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.