BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Imprese & Territorio dà l’ok a Mazzoleni: “Ma il vice non venga dal manifatturiero”

I 7 Presidenti (assenti Confartigianato e Lia) con una delibera unanime hanno manifestato disponibilità alla proposta avanzata da parte confindustriale che ha individuato in Carlo Mazzoleni la figura idonea a guidare il nuovo corso camerale.

Il Comitato Unitario di Imprese & Territorio, nella riunione di mercoledì ha analizzato i risultati emersi dal dialogo con Confindustria Bergamo.

Messi a punto i contenuti utili a completare il documento programmatico a supporto del nuovo corso dell’Ente Camerale, i sette Presidenti presenti (assenti Confartigianato e Lia) con una
delibera adottata all’unanimità hanno manifestato disponibilità alla proposta avanzata da parte confindustriale che ha individuato in Carlo Mazzoleni la figura idonea a guidare il nuovo corso
camerale.

Imprese & Territorio giudica “pienamente condivisibile e in linea con le attese anche la proposta avanzata da Confindustria Bergamo di un consiglio camerale in cui sono presenti tutte le associazioni significative del territorio e della composizione di una Giunta camerale equilibrata e rappresentativa”.

Il Comitato unitario ritiene “naturalmente imprescindibile una Vice Presidenza che sia espressione della pluralità dei settori non manifatturieri rappresentati da Imprese & Territorio. Logica di responsabilità istituzionale che ha sempre trovato applicazione per le cariche apicali della Camera negli ultimi trent’anni”.

Nel corso dell’Assemblea è intervenuto Paolo Agnelli che ha dichiarato: “Spero che l’apertura di Imprese & Territorio venga accolta e recepita con lo stesso senso di responsabilità su cui si fondava la mia disponibilità, ovvero con l’obiettivo di arrivare ad una scelta consapevole e seria per il bene delle nostre imprese. Ringraziando Ascom, Cna, Confimi, Coldiretti, Confcooperative, Confesercenti e Fai della fiducia e stima dimostratami dichiaro la mia disponibilità a ritirare la candidatura per favorire questa soluzione che vuole e deve essere conciliativa. Esprimo infine un convinto apprezzamento per la figura imprenditoriale di Carlo Mazzoleni – ha concluso Agnelli-, imprenditore rappresentativo, serio e capace”.

“Sono convinto che la bontà della delibera assunta possa essere accolta in un’ottica di collaborazione e dialogo per il bene del territorio – sostiene Alberto Brivio – e l’esperienza di questi mesi di confronto con il collega Stefano Scaglia mi offre motivi di fiducia per un esito positivo a favore di tutte le imprese bergamasche”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.